La sagra della dichiarazione dei redditi

Silvio Berlusconi sull'evasione fiscale:

Il federalismo fiscale sarà lo strumento più efficace di contrasto nei confronti dell'evasione. Il contribuente non spedirà più la sua denuncia dei redditi a Roma, ma la consegnerà al Comune di appartenenza, dove le sue reali condizioni di vita e di eventuale benessere saranno ben note a tutti i suoi compaesani.
Mi corre l'obbligo di comunicare al premier che gran parte delle dichiarazioni dei redditi vengono ormai inviate per via telematica e nessuno le vede, eccezion fatta per il sistema automatico che procede a controllarle: magari, chissà, si potrebbe elaborare un software un po' "paesano", che al posto della dicitura "il controllo automatizzato della dichiarazione dei redditi ha evidenziato le seguenti irregolarità" reciti una cosa del tipo "aho, moro, nun ce prova', lo sa tutta la Bufalotta che vai in giro co' la BWM".
Ma parte questo, e immaginando che i modelli unici vengano ancora inviati tutti per posta come dieci anni fa, quale sarebbe la procedura? Non so, si organizza una grigliata mista in piazza e insieme alle bruschette si distribuiscono le fotocopie delle dichiarazioni di tutti i "compaesani", poi uno se le porta a casa, se le studia per benino e provvede a segnalare le eventuali incongruenze?
Effettivamente l'idea non per niente è male: potremmo chiamarla "sagra della dichiarazione dei redditi", con tanto di vino sfuso, musica tradizionale e pesca miracolosa.
Al fortunato vincitore, un premio a scelta: bambolina o esenzione totale.

Questo post è stato pubblicato il 19 maggio 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

16 Responses to “La sagra della dichiarazione dei redditi”

  1. Non vorrei sbagliarmi ma le dichiarazioni dei redditi non vanno inviate alle agenzie delle entrate competenti per territorio?

    RispondiElimina
  2. Bello!!!!!!!!!Nuova stagione dei rapimenti in Sardegna.In Sicilia,essendo siculo,facilitiamo la vita ai "pizzisti ed estortori vari.Ma dove vivono.Boh?????Ultima cosa.Ma hanno l'idea di come si opera e le complicità a livello paesano???Ai tempi del dazio era più la merce su cui non veniva riscossa che quella sulla quale si pagava l'imposta. Credo si chiamasse I.G.E.Delocalizzando la riscossione, altro che lotta all'evasione,col cavolo che l'impiegato va ad impostare una vertenza al boss locale e cge vive al di sopra delle sue possibilità.A volte.ho l'impressione che persino la G.d.F. "eviti".

    RispondiElimina
  3. Se così fosse, in alcuni comuni del nord sarebbero tutti contro il federalismo.

    RispondiElimina
  4. Scusate sono fuori tema.
    Il vostro (perché il mio non è, non mi ci riconosco) presidente del consiglio di Internet non ci capisce proprio niente. Ecco un suo discorso:

    «Abbiamo tanti strumenti tecnologici. C'è, per esempio anche l'uso di Google (che ha pronunciato Gogol) e di altri strumenti offerti da internet, e ne parleremo fra poco a tavola con Mubarak, che consentono alle piccole aziende senza avere presente fisiche e quindi, persone sul posto, di far conoscere in tutto il mondo i propri prodotti».

    Si vede lontano un miglio che gli hanno preparato il discorso e lui non ne ha la più pallida idea di cosa stia dicendo.

    RispondiElimina
  5. @ anonimo
    Sì, scritto da uno che a sua volta non ne aveva sentito parlare fino a tre minuti prima...
    Tom

    RispondiElimina
  6. ma scusate, quando avevano rese disponibili online le dichiarazioni dei redditi di tutti non si era gridato allo scandalo???
    eppure il concetto era lo stesso no, che chiunque poteva controllare quanto dichiarava il vicino.

    RispondiElimina
  7. Scusate.... Nonostante le imboscate anti San Vincenzo Visco alla fine della scorsa legislatura da parte del cosiddetto Garante della Praivaci, vi ricordo che le dichiarazioni dei redditi *SONO GIA` PUBBLICHE* e "consultabili" proprio in Comune. È la definizione di "consultabilità" che può cambiare a seconda dell'amministrazione locale e del suddetto Garante a seconda che si sia contro o pro l'evasione fiscale.

    Marco Antoniotti

    RispondiElimina
  8. Lo amo, quando tira queste cazzate galattiche!

    RispondiElimina
  9. Mi piace l'idea... io porto un pò di lambrusco e controllo le spese mediche... e voi?

    RispondiElimina
  10. ennesima proposta inutile!

    rendere pubbliche tutte le dichiarazioni dei redditi come in Finlandia ( http://www.repubblica.it/2008/04/sezioni/economia/redditi-online/finlandia-marrese/finlandia-marrese.html ) no eh ?

    e già.. sapere che il fruttarolo se la passa da vero gioiellere e l' imprenditore da precario sarebbe troppo.
    ottima poi la scusa dei rapimenti, come se chi dovesse farli non sapesse a chi andare a prendere.

    RispondiElimina
  11. e' avvilente anche solo l'inutilita' di osservare come sb non sappia (e non gli interessi sapere) una mazza di cio' di cui parla; e' esattamente come i piazzisti di pozioni miracolose che nei villaggi del vecchio west si spostavano di fiera in fiera per vendere idiozie, ora contro la calvizie, ora per ritornare giovane e forte.

    ora sta vendendo il cosiddetto federalismo; non potendo dire che ti fa trombare come un coniglio -ma forse e' solo questione di tempo- ti dice che ci sara' meno evasione (e capirai che gliene sbatte: se si compra la mondadori corrompendo enne magistrati chissa' quanto gli sara' difficile evadere il fisco, oltretutto potendo contare su 65 societa' offshore).

    perche' non si fa un overdose di viagra e di noemi e la pianta di frantumarcele con queste avvilenti cazzate che rivelano chiaramente quanto ci considera idioti ?

    RispondiElimina
  12. Quanto è ruspante sto premier! Amadori 10+... Ma ci rendiamo conto? Se vinco voglio la bambolina cmq...

    RispondiElimina
  13. oddio, non vedo l'ora... voglio proprio sapere cosa dichiara, qui nella ridente brianza, il fabbro che mi ha chiesto 350€ (in nero, ovvio) per la riparazione della porta di casa.
    così finalmente si vedrà che, anche qui, le tasse le pagano solo i dipendenti (quelli che non hanno il doppio lavoro).

    RispondiElimina
  14. La grigliata mi sembra la cosa migliore. Dopotutto un Comune come quello di Torino ha solo 1 milione di abitanti.

    by Tigre

    RispondiElimina
  15. Federalismo fiscale : ci vedete bene ? Perché uno dovrebbe fare " le pulci " al boss del quartiere ? Magari quello che l'ha " aiutato " ad avere il posto?
    Sono un sempliciotto, ma forse varrebbe la pena fare i controlli " incrociati" , tipo che a turno si verifica, 'sto anno Brescia controlla Palermo, e poi Palermo butta uno sguardo a Bologna...
    Piero

    RispondiElimina
  16. dopo avere zittito i compatrioti di tutta italia che non possono spere più un cavolo di quello che succede nel mondo politico ed affine
    è già pronta una la legge anti intercettazioni vocali tra il pizzicagnolo e il barbiere
    dovessero riferire che lo stalliere di Arcore spende troppo rispetto a quanto dichiarato

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post