Lui, lei, l'altro

Lui:

Se è intelligente quanto è bella penso che faremo grandi progetti insieme.
Lei:
Non rilascio dichiarazioni.
L'altro:
Siete tutti degli abusivi perché siete stati eletti in modo illegale. La vostra lista [quella della maggioranza] è stata presentata con firme false e quindi queste vanno annullate perché è diritto dei cittadini lombardi avere delle elezioni regolari.
Eh già. E non sarebbe quello il loro unico diritto. Ma tant'è, se li hanno votati, un motivo ci sarà.

Questo post è stato pubblicato il 11 maggio 2010 in ,,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

16 Responses to “Lui, lei, l'altro”

  1. La trota ha gli stessi lineamenti dell'uomo di Cro-Magnon.

    RispondiElimina
  2. la cosa divertente e' che, nella coppia, lei ha la bellezza e lui l'intelligenza...

    RispondiElimina
  3. Dai ma la vedete la faccia di quel beota?
    Ahahah...non è possibile!

    RispondiElimina
  4. Ti sei dimenticata di fare un cenno al signore che ha presieduto l'assemblea

    RispondiElimina
  5. E' possibile avere il LINK al VIDEO della contestazione del radicale Marco Cappato contro i leghisti ?

    grazie

    RispondiElimina
  6. devo essermi persa questa notizia....chi è l'altro???

    RispondiElimina
  7. grazie, ma come dice metilparacul vorrei anch'io un link, se c'è, per poter capire la notizia...

    RispondiElimina
  8. http://video.corriere.it/?vxSiteId=404a0ad6-6216-4e10-abfe-f4f6959487fd&vxChannel=Milano%20Cronaca%20e%20Costume&vxClipId=2524_1739805c-5d08-11df-97c2-00144f02aabe&vxBitrate=300 Ecco il video!

    RispondiElimina
  9. grazie giulia!
    ma avevano il diritto di cacciarlo dall'assemblea???

    RispondiElimina
  10. Le firme saranno anche state false (e però a Formigoni è stata data ragione), ma i voti erano veri.

    Così come vere erano le firme della lista di Beppe Grillo, che in condizioni di visibilità ancora peggiori di quelle dei radicali (non avevano una Emma Bonino candidata alla presidenza di una regione, per dire) dove si sono presentati hanno raccolto molti più consensi.

    E lo ha fatto senza lagnarsi di continuo dell'assenza dalla tivvù, senza impostare tutta la campagna elettorale sulle firme che gli altri avrebbero rubato, senza geniali mosse suicide tipo il regolamento Beltrandi che ha avuto il mitico effetto di riunire nello stesso fronte "anticensura" forze di maggioranza, di opposizione, giornalisti di ogni parte. Ma soprattutto senza quegli inflazionati scioperi della fame di cui si è perso il conto, figuriamoci le intenzioni.

    Non ci sarà qualcosa su cui riflettere? Nel Lazio, con il candidato presidente, i radicali hanno preso il 3,3. Evidentemente deve essere sembrato tanto: per convincere a non ripetere l'esperienza un po' di quelli che li hanno votati magari credendo fossero diversi dagli altri, Emma Bonino ha pensato bene di dimostrare il contrario, rimanendo al Senato.

    Ma che c'entra tutto questo? Cerchiamo fuori i motivi di tale disastroso baratro, protestiamo contro l'abusivismo del Consiglio Regionale della Lombardia. Mica è mai colpa nostra.

    RispondiElimina
  11. Beh, nel momento in cui uno si mette a urlare e a interrompere il lavoro dell'assemblea, forse sì, deve essere allontanato.

    RispondiElimina
  12. Grazie molte per il link Giulia !


    Allora in primis direi proprio "Bravo" a Marco Cappato ! Un ottimo intervento. Poi consiglierei pero' agli amici radicali di organizzarsi meglio e portarsi appresso piu' "scorta" sotto forma di persone che operino da scudo umano intorno a colui il quale si appresta a parlare, in questo modo riescono a tutelarlo fino alla fine dell'intervento e rendono piu' difficoltosa l'opera di allontanamento.


    ciao

    RispondiElimina
  13. Dopo l'elezione della trota, negli scranni della regione lombardia potrebbe sedere a pieno titolo il cavallo di caligola.
    Anzi forse avrebbe uno sguardo più presente ed intelligente.

    RispondiElimina
  14. In effetti... ma ci rendiamo conto? Uno bocciato tre volte alla maturita' e che la ha superata al quarto tentativo dopo chissa' quante "pressioni".

    Non a caso cercano di farlo parlare il meno possibile ... sembra alvaro vitali .. ! Chi schifo di paesello di merda... boh

    RispondiElimina
  15. Sì, ma almeno Alvaro Vitali in privato fa discorsi anche ben articolati e non banali.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post