Mancano solo i vagoni piombati

La cosa stupefacente è che Trenitalia si è difesa affermando che quel modulo, nel quale si invitavano i controllori a segnalare la presenza di persone rom nei treni, non è stato mai utilizzato.
Come se non fosse una vergogna il solo fatto che sia stato concepito(*).

---
Un commentatore anonimo mi segnala che il modulo è visionabile cliccando qua.

Questo post è stato pubblicato il 06 maggio 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

23 Responses to “Mancano solo i vagoni piombati”

  1. Sembrerebbe una bufala, purtroppo questo modulo esiste davvero:
    http://www.fastferrovie.it/docimmagini/a7m8_1.pdf?scelta_doc=7209

    RispondiElimina
  2. ricorda un'iniziativa analoga di un centro commerciale di qualche tempo fa,
    forse il carrefour,
    evidentemente se le ferrovie ritengono che la il loro settore customer care debba interessarsi di questi problemi, devono aver risolto:
    - ritardi sistematici
    - la profilassi dei gabinetti delle stazioni e dei treni
    - la sporcizia delle carrozze
    - la vetustà degli arredi
    - l'odore e la pulizia degli stessi
    - la gentilezza del personale
    - la completezza delle informazioni
    - la completezza degli orari, soprattutto dei locali
    - il ritardo cronico rispetto alla qualità dei servizi "europei"

    adesso resta solo la questione di venire incontro alle (giuste?) attese dei suoi clienti razzisti

    RispondiElimina
  3. Ma cosa sono codeste "fermate di salone" ?

    RispondiElimina
  4. E' il 24esimo caso dall'inizio dell'anno
    Como, detenuto muore suicida in carcere
    L'uomo si è impiccato con i lacci delle scarpe. Diceva di sentirsi «perseguitato» dall'autorità giudiziaria

    http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/10_maggio_6/detenuto-morto-suicida-carcere-1602970047573.shtml

    RispondiElimina
  5. se in italia sono segnalati,in svizzera vengono fatti scendere in aperta campagna,sotto la pioggia di notte;una giovane coppia con un bimbo piccolo.
    La lettera a Repubblica di Marco Tagliabue,ieri.,pag.32 Questo signore ha pagato loro il biglietto,ha cercato di far ragionare il controllore,una ragazza giovane che non ha avuto esitazioni a insultarli pesantemente,il piccolo tossiva..Ho il giornale qui,forse sul sito di Repubblica riesco a trovare il link.
    Nulla da dire,io non riesco a commentare.

    RispondiElimina
  6. Ma se uno paga il biglietto, che ca**o importa di che etnia è?

    RispondiElimina
  7. "...indicare eventuali viaggiatori di etnia ROM" ??? Non credevo ai miei occhi quando ho letto! Ma a che scopo? A fini statistici??
    Ma poi, da cosa valutano se una persona è di etnia ROM?
    Se porta una gonna lunga e orecchini d'oro? E se è di moda vestirsi così?
    O se ha le scarpe rotte? E se è italianissimo ma lo Stato lo ha ridotto vestirsi di stracci?
    O se ha la carnagione un po' scura ed è magra? Ma va di moda essere lampadate e anoressiche!!

    RispondiElimina
  8. Ma poi non si capisce una cosa.. anche se trovano questi viaggiatori di etnia ROM e li segnalano, una volta accertato che hanno pagato regolarmente il biglietto se non vi sono infrazioni .. cosa fanno !?

    RispondiElimina
  9. Gia mi immagino una scena ai limiti dell'assurdo :

    CONTROLLORE FS : Scusi lei e' di etnia ROM ?
    ROM (fingendo) : No, di pura razza ariana !
    CONTROLLORE FS : Ah beh allora buon viaggio !

    RispondiElimina
  10. Ma questo paese una volta non aveva una Costituzione? Ma possibile che con le tante associazioni di cittadini che si mobilitano per un centesimo di troppo pagato al gestore telefonico non ce n'è nemmeno una che trascini in tribunale chi congegni queste robe qui?

    RispondiElimina
  11. Infatti secondo me la prima cosa da accertare sono le responsabilita' individuali di chi ha creato quel modulo e soprattutto saperne le motivazioni razionali.

    RispondiElimina
  12. queste emerite teste di cazzo, invece di segnalare i ritardi mostruosi che stiamo avendo lungo la tratta Termoli-PEscara ecco che si mettono a fare.............

    RispondiElimina
  13. Aggiungo che l'Abruzzo ha il piu' alto tasso di ROm, di cui anche persone che, incredibile ma vero, lavorano e ce n'e' uno al secolo Santino SPinelli che e' pure professore universitario a Trieste. Quindi che facciamo, se lo vediamo di ritorno nella sua citta' di origine, Lanciano, lo segnaliamo? Ma che vergogna davvero!!!!

    RispondiElimina
  14. Voglio provare a interpretare basandomi sulle mie esperienze personali:
    Sulla tratta Padova-Venezia, ma dubito che sia l'unica tratta in cui succedde, accade che ogni giorno passa il ragazzino, la donna, la donna con il bebe ecc ecc ti lascia la il biglettino e poi torna e spera che gli hai lasciato qualcosa. L'etia è sempre rom. Credo che la segnalazione sia legata all'accattonaggio industriale che personalmente non riesco a sopportare. Forse il modulo è legato a questa cosa, non ne ho la certezza, ma è una spiegazione. (comunque tra l'altro mi pare che i rom che passano su quella tratta il biglietto lo abbiano)

    RispondiElimina
  15. Come non detto... ho finito di leggere l'articolo di repubblica e quello che ho detto io non pare centri una beneamata cippa. sto zitto.

    RispondiElimina
  16. Vi segnalo questa: Carabinieri denudano ragazze rom in mezzo alla gente

    http://www.meltingpot.org/articolo5294.html

    RispondiElimina
  17. Ascoltate anche il link della telefonata di una ragazza che era li alla stazione ed ha assistito a tutta la scena :

    http://www.meltingpot.org/IMG/mp3/290405_testimonianza.mp3

    RispondiElimina
  18. A proposito di Abruzzo.....


    Vi ricordate di Lira?
    La sua testimonianza da
    espulsa a Radioradicale. La domanda sarebbe: Cosa ci azzecca la questura di Pescara con quella di CHieti? NIente. E infatti ci va di mezzo una che e' stata 10 anni in Italia contribuendo ai fondi pensionistici nazionali.Ah, ovviamente ai mezzi di disinformazione locale non gliene e' fregato una cippa, e infatti se ne sono dovuti occupare un blog (semidiceviprima) e un giornale di un circolo di partito (l'altra citta'). Ecco il livello delle informazioni che abbiamo in Italia.......quello per cui a raccontarci questi accadimenti devono essere delle voci che non apparengono all'instinguibile massa dei portatori di interesse.

    http://www.radioradicale.it/scheda/302299/permessi-di-s...oggiorno-la-testimonianza-di-unespulsione-illegittima

    RispondiElimina
  19. Tra l'altro merita una riflessione il fatto che la ragazza ( dalla voce sembra anche giovanissima ) peraltro bravissima, con senso civico e coraggio ha anche denunciato subito la cosa agli organi di informazione e scattato foto col cellulare ( benedetta sia la tecnologia ubiqua ! ) .. e poi e' dovuta anche allontanarsi naturalmente .. lo dice verso la fine della telefonata ... perche i carabinieri accortisi volevano sequestrarle il telefono, ed hanno anche allontanato una giornalista che era li in stazione. Ma dico io .. e' possibile mai che una grave porcheria come questa... denudare 2 ragazze in pubblico.. possa accadere in una stazione cosi impunemente.. senza nessun senso di rispetto per il pudore delle persone fosse anche vero che erano sospettate e nessuno interviene.. tranne questa ragazza che ha la presenza di spirito di documentare fotograficamente la scena ? E' agghiacciante ..

    RispondiElimina
  20. Non per sminuirne la gravità, ma la notizia di Padova risale al 2005! Attenzione alla... indignazione virale.

    RispondiElimina
  21. L'indignazione e' come uno sasso scagliato in uno stagno placido .. produce onde concentriche via via sempre piu ampie

    RispondiElimina
  22. @ Riccardo

    Anche ammettendo la assoluta conformità alla verità di quanto riporti, e cioè che tu non stia generalizzando un unico esempio, provo a spiegarti questa nozione base di logica: se tutti quelli che lasciano bigliettini sui treni sono rom, questo non implica che tutti quelli sui treni che sono rom lasciano bigliettini.

    Provo a fare un esempio concreto: quando da noi beccano un qualche imprenditore corruttore o un politico corrotto, questo è sempre di etnia italiana. Vuole per caso dire che tutti gli italiani sono corrotti e corruttori e quindi vanno tutti schedati?

    Forse, Riccardo, in uno stato liberare sarebbe buona norma tornare a giudicare i singoli fatti, e non le singole etnie.

    RispondiElimina
  23. @Abesibé
    Si la notizia è del 2005 ma in questi giorni ha preso a circolare su facebook, pur leggendo i giornali nel 2005 non l'avevo notata, mi sembrava in topic, non solo, mi sembrava giusto ricordare, segnare, tenere a mente, le cose non accadono da un giorno all'altro, si costruiscono un pezzetto alla volta.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post