E se invece comprassimo un vocabolario a chi non ha i soldi?

Senza alcuna intenzione polemica nei confronti della Bibbia e di quello che c'è scritto dentro, vi propongo una domanda semplice semplice: siccome tante famiglie fanno una gran fatica a mettere insieme i quattrini per i libri di testo dei figli, non sarebbe più utile (e, tanto per restare in tema, pure più cristiano) utilizzare i soldi che serviranno per comprare tutte queste bibbie (chiunque se ne faccia carico) per aiutare i meno abbienti, che ne so, a comprare un vocabolario?

Questo post è stato pubblicato il 16 settembre 2010 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

25 Responses to “E se invece comprassimo un vocabolario a chi non ha i soldi?”

  1. "serve a conoscere la nostra storia"... ma l'ha mai letto un libro di storia la sig.ra Gelimini?? E soprattutto, l'ha mai letta la Bibbia?, accozzaglia di scempiaggini scientifiche, di violenze, stupri, stragi, vendette, tradimenti e carneficine più o meno gratuite???? Cosa non si fa per compiacere le gerarchie ecclesiastiche?!!!

    RispondiElimina
  2. soprattutto perchè purtroppo noto troppo spesso come ci sia una recrudescenza dell'analfabetismo tra tanti (troppi) miei coetanei che si suppone abbiano frequentato perlomeno le scuole medie e invece commettono errori grossolani che evidenziano gravi lacune di ortografia e grammatica (uso della lettera h, periodi ipotetici, uso del congiuntivo, ecc...) prima di leggere la bibbia, forse sarebbe bene imparare bene l'italiano, lingua nella quale è scritta.

    RispondiElimina
  3. Io avrei una proposta migliore, una Bibbia x ki ha votato Zaia e un vocabolario o un altro libro di testo x tutti gli altri.

    RispondiElimina
  4. Come dimostra Bossi, il vocabolario parlato della Lega va assottigliandosi ogni giorno di più. Ci sarà bisogno di un vocabolario illustrato.

    RispondiElimina
  5. Il vocabolario veneto Zaia lo compra anche...

    RispondiElimina
  6. Il problema è che la bibbia chiude le menti e forma le pecorelle di domani.
    Non sia mai ciò accada....
    Il vocabolario invece le apre, spinge le persone verso il sapere.
    Meglio evitare una cosa del genere.
    Se la gente pensa poi si ribella....

    RispondiElimina
  7. Meglio una "guida galattica per autostoppisti" per ogni alunno.
    Per la bibbia non mi preoccuperei, l'effetto boomerang è garantito.

    RispondiElimina
  8. Guglielmo da Baskerville16 settembre 2010 22:46:00 CEST

    La chiesa cattolica " ha sempre sospettato che la lettura delle Sacre Scritture fosse poco utile agli spiriti increduli, superstiziosi, ignoranti o instabili (Matteo 7,6 ; Tito 3,10-11; 2 Pietro 3,16). Ciò che la Chiesa ha con forza affermato nel passato è che la lettura della Bibbia non è strettamente necessaria per tutti né è sempre conveniente per le persone impreparate o caratterialmente volubili, visto che queste persone sono più facilmente esposte al rischio di fraintendere le Scritture, travisandone il significato e scivolando nel dubbio o nell'eresia. Nessuna madre amorevole vieterebbe un cibo salutare ai propri figli, a meno che i figli non ne abusassero e ne facessero scempio."

    RispondiElimina
  9. Beh, visto che la carta igienica scarseggia...

    RispondiElimina
  10. non avete capito... Zaia vuole far leggere la bibbia perché così finalmente si capisce in che ambito sono nate simpatiche usanze quali la lapidazione delle adultere.... e vuole che comprendiamo che le nostre origini sono ben diverse da quelle lì, ed affondano le loro radici nella cultura e nella filosofia dei greci e dei romani...

    RispondiElimina
  11. Giuseppe, sei sempre il solito moderato. Diciamo che un bel tomo sostanzioso per quelli che hanno votato zaia glielo si dovrebbe scagliare addosso, io suggerirei di usare i tomi di aggiornamento della Treccani.

    PS.

    Metilparalessandro .. va che ti deferisco al collegio dei probiviri sai se non elimini dal "box pubblicitario a rotazione" Famiglia Cristiana con offerta omaggio della bibbia tascabile.

    PPS.

    Ad onor del vero sia "Famiglia Cristiana" che "Avvenire" si sono spesi bene a bacchettare il nano merdusconi anche duramente tutte le volte che occorreva .. e sono molte. Per dirla tutta Avvenire ha anche avuto la sua vittima celebre, (boffo) immolato alla causa del fanatismo "merdusconico" e bastonato dai dementi leccaculo che scribacchiano sul gazzettino di famiglia di merdusconi.

    RispondiElimina
  12. Questa è la fine, l'italia è finita. Ci attende sottosviluppo e miseria.
    L'unica via d'uscita: dichiarare guerra alla Svizzera e perderla, lasciare che ci invadano, e diventare loro schiavi. Sempre meglio che restare itagliani agli ordini di questa gente.

    RispondiElimina
  13. Il passo successivo sembra essere: un mitragliatore nell'altra, tanto fondamentalismo e imposizione delle proprie idee sono andate di pari passo nella storia. Inoltre è invece opportuno entrare nel merito di ciò che c'è scritto nella Bibbia. Un etica di gruppo ristretto, tribale, dove i principi sono da rispettare solo all'interno del gruppo. Le donne sono trattate come merce di scambio sessuale. La divinità è estremamente rancorosa che impone una sua morale di dominio e la controlla attraverso la paura della ritorsione. Tutto molto umano, sin troppo. Avessero almeno parlato di Vangeli si sarebbe stato un piccolo passo in avanti. Sempre meglio di niente, ma questa repubblica è controllata dal niente e dal nulla Sembra quasi la storia di Momo (Michel Ende). Qualcuno fermi l'avanzata del nulla.

    RispondiElimina
  14. Da qualche anno mi sono trasferito nella provincia di Brescia dalla capitale. Dopo i casi di Coccaglio, Adro e altri allegri paesi qui intorno mi sento sempre più sconfortato per l'ambiente che mi circonda, ma ogni volta che leggo qualcosa detto da Zaia mi tiro su: poteva andare peggio.

    RispondiElimina
  15. Così i ragazzi potranno conoscere e portare avanti una delle tradizioni più importanti di quella regione: la bestemmia.

    RispondiElimina
  16. mi aspetto le proteste dei venditori di crostacei...quando conosceranno meglio le sacre scritture nessuno consumerà più quelle prelibatezze. Già! perché stando al Levitico i gamberetti fanno andare all'inferno...

    http://www.youtube.com/watch?v=A6w15YFYz9s

    RispondiElimina
  17. La regione veneto li aiuta già in modo cospicuo i meno abbienti. Non per merito di Zaia nè per merito di Galan. Solo per cultura e tradizione di una terra generosa. Dai uno sguardo qui:

    http://www.regione.veneto.it/Servizi+alla+Persona/Istruzione+e+Diritto+allo+Studio/

    RispondiElimina
  18. Da notar bene che i bravi cattolici si impegnavano a bruciare i cattivi protestanti che si ostinavano a leggere da soli una bibbia tradotta, invece di ascoltare i passi espunti e correttamente recitati in latino durante la messa...

    Silvia

    RispondiElimina
  19. Ma quei soldi li diano a tutti i figli"non di papà" che vogliono studiare e andare all'università e non possono perchè un libro[almeno da me,medicina]se non costa almeno 50 euro non va bene [e ogni libro ha più materie e ci sono più materie in un anno...]

    RispondiElimina
  20. Silvia... fotocopia.. ricicla .. compra&rivendi usato.. fai bene alle tue tasche.. e all'ambiente che ti circonda.

    Alcune cose le trovi anche in PDF su internet.

    RispondiElimina
  21. La lega è il partito più ipocrita che esista sulla faccia della terra!
    Soltanto qualche anno fa Bossi tuonava contro il papa e la chiesa e ora si atteggiano a paladini della stessa.
    Gridano tutti i giorni Roma ladrona e poi rubano a man bassa anche loro, pretendono il controllo di banche private e mettono figli e parenti in posti di potere.
    Sono dei buffoni!
    Ma non penso che abbiano un futuro...ora la gente li vota solo perchè sono l'unica alternativa a destra di Berlusconi ma non sarà sempre così.
    Se cade Berlusconi la lega sparisce; e lo sanno bene!

    RispondiElimina
  22. @indipendent
    Si vede che non conosci l'ambiente...
    o sei molto più grande di me o l'università non l'hai fatta o hai una laurea umanistica.

    noi dobbiamo ricorrere a libri nuovi per vari motivi:
    -molti professori vogliono il libro scritto da loro e pretendono che glielo porti all'esame e se scopre che non ce l'hai l'esame non lo passi
    -i libri fotocopiati e in PDF si contano sulla punta delle dita perchè farsi lo scanning/le fotocopie di 500 e passa pagine è faticoso e ILLEGALE [senza dimenticare che dietro al libro c'è il lavoro di qualcuno e perciò sinceramente mi sembra poco corretto], perchè qualcuno dovrebbe farlo,magari mettendolo su internet gratuitamente?
    -l'ambiente medico è continuamente in aggiornamento ed è indispensabile avere sempre l'ultima edizione,se si vuole avere un voto superiore al 25.
    -soprattutto per i libri più costosi,quelli degli ultimi anni,non c'è mercato dell'usato perchè quei libri devi tenerli a vita per consultarli durante gli studi e la successiva professione medica
    -le persone che come me studiano sui libri [c'è chi integra gli appunti della lezione col libro,io integro il libro con gli appunti]trovano fastidioso farlo su un libro usato, spesso scarabocchiato, sottolineato,appuntato [anche se tenuto bene non è nemmeno paragonabile al nuovo].
    -fare fotocopie non fa per nulla bene all'ambiente perchè il libro già è stato stampato prima che tu decida di fotocopiarlo,le fotocopie le stampi tu quindi è carta in più.

    RispondiElimina
  23. se regali un vocabolario, poi magari a qualcuno vien la bizza di capire il significato delle parole....meglio nn sapere....meglio leggere la Bibbia che è un libro sacro, contenente verità assolute e indiscutibili....così nn è necessario sviluppare pensiero critico.

    RispondiElimina
  24. Ma un po' di filosofia no?
    In alternativa un buon asciugamano e puntate il pollice verso le stelle...

    pez

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post