Quanti siete?

Sarei curioso di sapere quanti sono, in mezzo alle centinaia di migliaia di italiani che evadono il fisco, che impiegano personale in nero, che incassano pensioni di invalidità alle quali non avrebbero diritto, che ottengono sconti sui servizi pubblici perché risultano artificiosamente nullatenenti, che non pagano i fornitori e poi campa cavallo che l'erba cresce e i tribunali sono lenti, che affittano appartamenti senza contratto, che intascano i soldi dalle compagnie assicurative inventandosi un sinistro, che non pagano il biglietto sui mezzi pubblici, che che urtano le macchine parcheggiate senza lasciare un biglietto con i propri dati, oltre a qualche altro centinaio di edificanti attività che non elenco perché diventerei pedante, quelli che ce l'hanno a morte con i rom perché tanto rubano tutti.

Questo post è stato pubblicato il 27 settembre 2010 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

28 Responses to “Quanti siete?”

  1. e la sensazione e' che proprio quelli che le cose che elenchi non le fanno... i piu' tolleranti.

    RispondiElimina
  2. Urtare l'auto e scappare non è un azione incivile pari alle altre. Incivile è forse questo smodato bisogno maschilista e guerrafondaio di avere sempre l'auto perfetta, come fosse una emanazione di sé stessi e del proprio io smisurato.

    RispondiElimina
  3. io certe volte non pago il biglietto e urto le macchine senza mettere i dati, però i rom mi stan simpatici!
    e poi(premettendo che non ho nulla contro i Rom) non vedo questa terribile emergenza...ce n'erano molti di più quand'ero piccolo in giro...

    RispondiElimina
  4. A dire il vero qui a Napoli ci sono anche quelli che quando urtano un auto in un parcheggio oltre a non lasciare i propri dati prendono quelli dell'assicurazione di un'altra auto e la citano per danni.

    RispondiElimina
  5. @jinocchio gran ragionamento del cazzo.

    RispondiElimina
  6. @jinocchio

    No, più semplicemente costa soldi, sia l'auto che il farla sistemare. E se proprio deve essere sgraffiata me la voglio sgraffiare da solo, non me la devono sgraffiare gli altri. Punto

    Ah tra i vari delitti, inserire il download da Internet di file protetti da copyright.

    RispondiElimina
  7. Sono la maggioranza degli italioti, purtroppo.

    RispondiElimina
  8. Non so quanti sono, ma per questi il politicamente scorretto ci vuole tutto.

    RispondiElimina
  9. Sai quanti saranno rimasti lì, a leggerti, con la bocca spalancata, la mascella pendula... mi pare di sentirli "ma chi? noi? e che c'è di male a far così?" perchè dopo 20 anni di questi mezzi figuri al governo la corruzione è diventata la normalità. Ho paura che abbia ragione Michele Serra quando scrive che questo paese è marcio fino nelle radici; come ci si può aspettare comportamenti onesti dai cittadini, quando il capo del governo (volutamente scritto in minuscolo) esorta a trovare "tutti i mezzi elusivi ed evasivi della pressione fiscale?".
    Siamo noi, quelli che le tasse le pagano alla fonte, che se nel resto ricevono dei soldi in più per errore tornano indietro e li riconsegnano alla cassiera: un tempo saremmo stati considerati persone oneste, oggi siamo dei fessi, o dei "diversamente stupidi", così come loro si considerano dei "diversamente onesti", mentre i rom sono - sempre secondo loro - ladri veri.
    Che squallore...
    Raffa

    RispondiElimina
  10. e poi, ognuno ha la propria ragione per non pagare le tasse. ma per quanto riguarda il motivo per il pagamento? il Paese ha bisogno di tutti i soldi

    RispondiElimina
  11. Metilparaben, sai benissimo che il razzismo e la xenofobia prescindono dal livello di moralità civile dell'individuo. C'è gente che è certamente considerata perbene e che caccerebbe a calci in culo tutti i rom e i sinti e quanto più possibile di romeni ed extracomunitari.
    La questione è ovviamente più seria e complessa della tua battuta. Lo sai benissimo.

    RispondiElimina
  12. Non centra niente ma lo posto qui:

    http://img810.imageshack.us/img810/9950/222b.gif

    l'incubo di tutti gli anticlericali!!!

    RispondiElimina
  13. Purtroppo vista la crisi adolescenziale del pd il prossimo governo sarà del terzo polo...sic

    della serie Fini vs Casini; una poltrona per due.

    Quasi quasi meglio un simil-laico Fini che un fondamentalista cattolico Casini!

    RispondiElimina
  14. Cari buonisti dei miei coglioni, i rom, anzi, gli zingari (quella parte che ruba, sfrutta ed educa i figli a rubare, ecc.: quelli che vivono lavorando onesteamente chi li tocca) spero ve li mettano in un bel campo sotto casa vostra. Poi vediamo quanto rimarrete buoni. Ipocriti.

    RispondiElimina
  15. @bellobello: per il momento, in vent'anni di onorata carriera, mi hanno messo nei condomini in cui ho vissuto gente che si fregava le piante condominiali, che se ne strafotteva di riparare le perdite d'acqua che colavano su quello di sotto, che si guardavano bene dal pagare le quote condominiali, che fregavano il parcheggio agli altri, che proponevano amministratori a loro graditi previa tangente, che occupavano gli spazi comuni con la loro roba e via discorrendo.
    Italianissimi e per nulla rom.
    C'è differenza?

    RispondiElimina
  16. Metil, io non posso urtare con la macchina... perché è di mia moglie, e se gliela graffio mi fa un coso così...
    A parte le battute, stavo per scriverti che nessuno dei tipi che chiami in causa ti avrebbe letto, quando invece vedo che qualcuno di "loro" alla fine legge e provoca.
    Io ribadisco che a Testaccio di zingari ce ne sono a palate - e tu che lo frequenti lo sai: i problemi, però, li causano certi strozzini (notissimi e romanissimi), certi eredi della mala romana, certi avventori romani che spaccano tutto ogni week end oltre il Monte dei Cocci, certi romanici automobilisti che parcheggiano sugli scivoli e sui posti per disabili, certi simpatici evasori che oggi si presentano con un gruppo politico e alle comunali successive con quello di opposta posizione consiliare... cioè: è facile spararle come fa bellobello, ma alla fine sono cose che non contano proprio nulla, come anche la banalità del mio disappunto per la sua uscita.
    Salud,
    Alessandro

    RispondiElimina
  17. è appena andato via l'italico l'idraulico. aveva una vera con diamanti e un bell'anello con un rubino meraviglioso..

    RispondiElimina
  18. Fatti mettere un campo sotto casa, poi me la racconterai la differenza. Il resto sono solo chiacchere.

    RispondiElimina
  19. io in un campo ci sono entrata più volte, e anche nelle case. ho addirittura cenato con loro. mio dio, ho persino preso il caffè con alcune delle donne. e non ho niente contro i rom
    (parecchi gagè invece mi stanno sui rotori :D).

    RispondiElimina
  20. ah bellobello,
    il campo ce l'ho esattamente sotto casa... ti ci mando una foto!?
    saluti,
    Alessandro

    RispondiElimina
  21. bellobello, con dei vicini come quelli citati da metil non c'è bisogno del campo nomadi sotto casa.
    ale

    RispondiElimina
  22. Benissimo, allora siamo tutti contenti. Abbiamo trovato chi si traferirà nelle case accanto ai campi nomadi scambiando l'abitazione con quelli che non ci vogliono stare. Tutti contenti, Evviva!

    RispondiElimina
  23. computer definisci "rom":

    <"essere umano con 2 mani, un naso, 2 occhi, un cuore">

    computer definisci "italiano":

    RispondiElimina
  24. i commenti vanno nel tipico stile italiano, distogliere dal problema principale orientando la visuale verso il secondario, una sorta di elusione fiscale...ops!!...mentale
    P.s.
    E' tutta colpa degli zingari...sarà per questo che nella scala del calcio il presidentissimo ne ha presentato uno con tanto di tappeto rosso.

    RispondiElimina
  25. Ma che dite rom...non rom; campi nomadi...non campi nomadi...
    Una bella botta di mafia nostrana e passa la paura!
    Meditate gente.....

    RispondiElimina
  26. Il problema rom è un problema, appunto, e non solo in italia.
    Non credo che sgomberi indiscriminati e rimpatrio siano una soluzione, ma non posso nemmeno dire che i rom sono una popolaizone che si integra facilmente nella società in cui vive.
    Insomma, voglio dire che la destra sbaglia, ma forse la sinistra dovrebbe smettere di difendere a spada tratta tutto.
    I rom hanno un nome per definire i non "rom" che nella loro lingua significa qualcosa come "fessacchiotti".
    Ecco, non facciamo i fessacchiotti. Come dicevano anche persone che lavorano alla casa della carità a milano (e quindi direi non razzisti), i rom sono un problema. Una parte di loro è integrabile, ha bambini che vanno a scuola, desidera una casa e un lavoro. Quelli vanno identificati ed aiutati.
    Altri sono ormai stanziali, ma non vogliono una casa, non vogliono pagare bollette, non vogliono lavorare: lì ci si può far poco, se non accollarseli come sono.
    Spostarli da un punto all'altro dell'italia o dell'europa non cambierà nulla.
    Quindi, va bene non essere razzisti, giusto non fare di tutt'erba un fascio, giustissimo difendere i diritti umani, che sono, appunto, per tutti. Ma non facciamo i bastian contrari, tirando fuori le foto romantiche dei rom, perchè vi assicuro che così fate incazzare anche quelli che sarebbero tolleranti.
    Claudia

    RispondiElimina
  27. P.S. E pago le tasse, ho una signora delle pulizie tre ore alla settimana che retribuisco con i coupon così è in regola anche lei, non parcheggio sulle strisce, non occupo incroci, non ho mai avuto una raccomandazione, mi sono sempre fatta il culo al lavoro, non butto nemmeno le carte per terra in strada. Una vera fessa.
    Vorrei che queste regole le rispettassero anche gli altri, inclusi i rom (oltre ai milioni di italianissimi incivili di cui si diceva).
    Claudia

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post