Craxi, c'è un perché.


Una domanda su tutte:
vi siete chiesti qual è il vero tornaconto nel riabilitare la figura di Craxi?
A volte a pensar male...


p.s. Ci si scusa per la pettinatura..

p.s.2 Red Ronnie, ma perché?

Questo post è stato pubblicato il 03 gennaio 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

8 Responses to “Craxi, c'è un perché.”

  1. Cari governanti, non disperate!
    Se proprio volete rendere immortale la fama di quest'uomo, ho io la soluzione:

    INTITOLARGLI UN CARCERE!!!

    (vedi vignetta sul mio blog)

    RispondiElimina
  2. ma perché tutte le volte che vedo questa signora mi viene in mente Stan Laurel?

    RispondiElimina
  3. quindi, riepiloghiamo: per miss pettinatura, Craxi è uno statista per gli stessi motivi per cui dovrebbe odiare il suo governo che fa esattamente il contrario: indipendenza dagli Stati Uniti, filo rosso con i Paesi arabi, riformismo socialista... Roba da matti: dice queste cose e non si accorge di quanto è contraddittoria e ridicola... Dario

    RispondiElimina
  4. Da Wikipedia:
    "In occasione delle elezioni politiche del 1992 si candida come indipendente per il Partito Socialista Italiano (PSI) guidato da Bettino Craxi"

    Ecco perché.

    RispondiElimina
  5. Per sapere perchè Red Ronnie, basta fare un salto qui, in fondo alla pagina:
    http://www.roxybar.it/?nc=biografia&dc=redronnie/biografia

    RispondiElimina
  6. Uffi, hanno oscurato il filmato, non c'è nessun'altra fonte?

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post