Siamo all'apartheid



Ricordatevene, la prossima volta che uno della Lega si presenta in televisione a blaterare che loro non ce l'hanno con gli immigrati in quanto tali, ma solo con quelli che delinquono e non lavorano.

Questo post è stato pubblicato il 07 gennaio 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

12 Responses to “Siamo all'apartheid”

  1. I leghisti sono un pericolo per lo sviluppo di qualsiasi democrazia

    RispondiElimina
  2. I leghisti sono un pericolo, per se stessi e per gli altri: è quindi necessario adottare TOLLERANZA ZERO nei loro confronti.

    Se ne vedete uno per strada sputategli addosso: è per il suo bene!

    RispondiElimina
  3. vabbe' diranno che erano irregolari ... poi adremo a vedere di chi e' l'impresa di pulizie ... e ... sorpresaaaaaaaaaaa: di un italianissimo ...

    RispondiElimina
  4. Che se la ripuliscano da soli la loro sede, quegli stronzi trogloditi!

    RispondiElimina
  5. adesso cerco l'indirizzo e vado personalmente a scaricargli un vagone di santini e crocefissi davanti alla porta. visto che gli piacciono tanto e che evidentemente preferiscono pulirsi la sede da soli.

    RispondiElimina
  6. Mi chiedo se sia legale una cosa del genere, credo di no, ma in Italia tutto è possibile...

    RispondiElimina
  7. Ho sempre meno parole per quest'Italia che si lascia gestire in questo modo.
    Ciao,
    Emanuele

    RispondiElimina
  8. A loro modo vogliono essere coerenti.
    Così non gli si può dire: "eeh, voi leghisti, li volete fuori dalle balle, ma poi li sfruttate per lavorare".

    RispondiElimina
  9. Ora divento razzista pure io, nei confronti dei leghisti. Che sono TUTTI delle persone di m..rda. Sono razzista. L'ho detto no? Ma il mio razzismo è scientificamente provato.

    RispondiElimina
  10. il fatto è che ogni volta che pulivano, arrivava calderoli a far pisciare il maiale

    RispondiElimina
  11. In Veneto ci sono comuni dove la Lega ha fatto giunte col Pd, e altre più importanti potrebbero nascerne: sta scritto, oggi, in un articolo di Federico Orlando su "Europa".
    Qualcuno ne sa qualcosa? Suppongo si tratti di paesini tipo "Rio Bo" (Tre casettine dai tetti aguzzi, un verde praticello, un esiguo ruscello), ma trovo preoccupante che si annuncino accordi in centri più importanti. A quale machiavellica strategia corrisponderebbero 'ste giunte?

    RispondiElimina
  12. Quale strategia? Quella del "Magna - Magna", come ai vecchi tempi dello statista Craxxxi: tutti assieme all'abbuffata!!!!

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post