Facciamo a chi la spara più grossa

Mentre sul Corriere (quello di carta, andatevelo a leggere a pagina 2) spunta il caso di un prete pedofilo dell'Arizona segnalato all'allora Cardinale Ratzinger e rimosso solo dopo 12 (dicasi dodici) anni, il predicatore della Casa Pontificia padre Renato Cantalamessa tuona: "Le accuse al Papa sono come le persecuzioni contro gli ebrei".
Chi pensava che il limite massimo dell'indecenza fosse stato definitivamente raggiunto con gli abusi sui bambini è servito.
Inviato dal dispositivo wireless BlackBerry®

Questo post è stato pubblicato il 03 aprile 2010 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

10 Responses to “Facciamo a chi la spara più grossa”

  1. Scusate fuori post - Vi è sfuggito l'articolo di Massimo FIni su Il Fatto?
    http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2462978&yy=2010&mm=03&dd=27&title=donne_guaio_senza_soluzione

    Oggi Padellaro dice alle donne offese:
    “Lettori che si lamentano per la radicalità di certe nostre opinioni politiche o per gli articoli di firme incendiarie (Massimo Fini sugli uomini e le donne). A loro diciamo abbiate pazienza se qualche volta busiamo della nostra libertà. Ma è l’unica forza che abbiamo”.
    Antonio Padellaro.

    RispondiElimina
  2. La sintesi degli insulti di Massimo Fini:

    "razza nemica, lingua biforcuta, insondabile, sfuggente, imprevedibile, baccante, orgiastica, dionisiaca, caotica, totalmente inaffidabile, micragnose, burocratiche, causidiche su ogni loro preteso diritto." "Le lacrime, sono strumento di d’inganno e di ricatto femminile. Al primo singhiozzo bisognerebbe estrarre la pistola."

    "Adesso che si sono finalmente “liberate” sono diventate davvero insopportabili"

    " Han perso, per qualche carrieruccia da segretaria, ogni femminilità, ogni dolcezza, ogni istinto materno nei confronti del marito o compagno che sia, e spesso anche dei figli quando si degnano ancora di farli. "

    "Stan lì a “chiagne” ogni momento sulla loro condizione di inferiorità."

    "un’innocente carezza sui capelli è già molestia sessuale, se dopo che ti ha dato il suo cellulare la chiami due volte è già stalking"

    "se in strada, vedendola passare con aria imperiale, le fai un fischio, cosa di cui dovrebbero essere solo contente e che rimpiangeranno quando non accadrà più siamo già ai limiti dello stupro."

    " Basta. Meglio soddisfarsi da soli dietro una siepe."

    Pazienza vero? La libertà di insultare vale più che chiedere scusa. Complimenti a Il Fatto Quotidiano e al direttore! Certo non al maschilista Fini.

    RispondiElimina
  3. Mi sembra arrivato il momento di sottoscrivere un'abbonamento a Il Fatto... ^_^

    RispondiElimina
  4. @ Frankie
    Fai compagnia a Fini dietro la siepe?

    RispondiElimina
  5. non capisco come l'abbiate percepito, io personalmente ho letto quell'articolo come un sarcasmo e la parodia di un linguaggio maschilista-leghista-celodurista. la satira usa il paradosso e porta all'estremo un certo tipo di ragionamenti farlocchi. ma visto che c'è chi non ha colto quell'aspetto i casi sono tre: o quel tipo di satira non è comprensibile, o ci sono lettori con senso del ridicolo zero, oppure io ho troppa stima di massimo fini...

    RispondiElimina
  6. La satira porta con sè una risata.
    Dove sta la risata nell'articolo di Fini?

    RispondiElimina
  7. Ha espresso un giudizio offensivo al genere, tutto, femminile.
    Ha invitato alla violenza come se già non ci fosse abbastanza violenza contro le donne. (estrarre una pistola)
    C'è libertà di abortire o di essere sè stesse con chili/cellulite/rughe in disinvoltura? (Adesso che si sono finalmente “liberate”)
    C'è parità di accesso a posizini e retribuzioni? (Carrieruccia da segretaria)
    Le mogli/compagne sono compagne veramente o mamme? (Istinto materno nei confronti del marito o compagno)

    Invece di invitare a denunciare la violenza... (un’innocente carezza sui capelli è già molestia sessuale)

    RispondiElimina
  8. http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2463205&yy=2010&mm=03&dd=28&title=uomini_il_buio_oltre_la_siepe

    RispondiElimina
  9. Massimo FIni oggi:

    Nel mio “Di(zion)ario
    erotico-Manuale contro la donna a favore della
    femmina” ho scritto “pagare una donna per fare
    l’amore, c’è qualcosa di più insensato? Ma
    come, io faccio la fatica di scoparti e
    ti devo pure pagare? Ma siamo
    diventati matti?”.

    Peggio del Banana! E' arrivato ancora più in basso di lui....ce ne vuole generally!

    RispondiElimina
  10. Raniero, non Renato

    ;-)

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post