Logica leghista

A Mogliano Veneto il 25 aprile il sindaco leghista vieta Bella Ciao.

Sarà sostituita con la più attuale: “Ehi, gran gnocca!”

Galatea

Questo post è stato pubblicato il 21 aprile 2010 in ,,,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

8 Responses to “Logica leghista”

  1. Correggo questa notizia infondata: sarà sostituita con la più locale "Oh Bea Tosa".

    RispondiElimina
  2. Ragazzi ma questi cialtroni li hanno votati....
    E allora?
    Contiiniuamo a ripetere le medesime cose.
    E questi ci ingrassano.

    RispondiElimina
  3. Perché fa notizia ora una cosa del genere? Già a Lazzate, dove abito, purtroppo l'amministrazione leghista l'ha messa all'indice da qualche anno ormai... "Permettendo" gentilmente alla banda di suonare marcette non attinenti, o comunque legate alla prima guerra mondiale e non alla seconda...

    RispondiElimina
  4. @ Diego: da qualche anno? acc, dormite sodo dalle tue parti!
    ma nessuno mai ha protestato?
    Sono senza parole, ecco, a furia di dire e chissenefrega di questo e di quello, capita questo da qualche anno. OK è una minchiata, è solo Lazzate e chi lo conosce..da qualche anno fa, ora, oggi, siamo con la trota che esterna, qualcuno del PD mi spiega per favore?

    RispondiElimina
  5. e i maiali nudi con le mani in tasca e il gonnellino balleranno con calderoli capoclan ...

    RispondiElimina
  6. "Logica leghista" e' semplicemente un ossimoro.
    gli slogan del Grande Fratello (quello di Orwell, non quello spettacolo immondo che ci fa vedere il nano di arcore) ne erano pieni. Mala tempora currunt.

    RispondiElimina
  7. Sto ridendo ancora... anche se non ho più parole...

    RispondiElimina
  8. Sul "Bella ciao" e sulla Resistenza non discuto, ma poi perchè dire "Bella gnocca" sarebbe un insulto? Perchè se il femminismo vuole limitarsi alla parità di diritti e di considerazione tra uomini e donne allora il "bella gnocca" non è certo più "volgare" dell'appellativo tipo "Ma guarda quanto è figo quello lì" con il quale certe rappresentanti del sesso femminile designano qualche maschio di loro gradimento. E poi voi non volete forse una società priva di tabù sessuofobici? Quindi allora cominciamo a non scandalizzarci per queste parole! Mapo

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post