I costi occulti del federalismo

(Mercato di Padova, stamane)

In realtà, il costo reale è di 5 euro.
Gli altri servono a pagare l’interprete che traduce i cartellini in veneto.

(foto pubblicata per gentile concessione di dadevoti)

Galatea

Questo post è stato pubblicato il 16 aprile 2010 in ,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

6 Responses to “I costi occulti del federalismo”

  1. Ma non ho ben capito come funziona codesto Blog METILPARABEN
    mi sembra una cosa un po' METILPARACUL se mi passate il fine
    gioco di parole.

    Il titolo e' alquanto figo ed eufonico .. sarei curioso di sapere
    cosa vuol dire ..

    E poi per quale ragione se il Blog e' di metilparaben
    il presente post e' firmato da tale GALATEA !?

    Tra l'altro tutte le volte che penso a Galatea mi sovviene il bellissimo affresco di Raffaello Sanzio realizzato per la residenza
    oltretevere del banchiere senese Agostino Chigi "IL TRIONFO DI GALATEA"

    Chiusa la parentesi artistica .. rimango in attesa di risposte
    sul funzionamento del blog Metilparabenico e sul significato del nome.

    RispondiElimina
  2. Anche io rimasi incuriosita dal nome... poi ho letto che Wiki lo definisce come "composto irritante" e mi è stato tutto chiaro X-D

    (dicesi "blog collettivo"...)

    RispondiElimina
  3. Ha ha! Io sono di Padova, e devo dire che il mercato in question, quello di Prato della Valle, espone spesso i cartellini in dialetto... Penso che piú che federalismo qui si tratti di una tradizione consolidata (e anche divertente, se posso dirla tutta)

    RispondiElimina
  4. sì ma non sfugga l'autenticamente veneta ipocrisia. i cartelli sono in veneto ma è altamente probabile che la merce sia prodotta in cina (altrimenti il prezzo non si spiega).
    e son padovàn anca mi!

    RispondiElimina
  5. ma dai, anche a Napoli ci sono i cartelli in dialetto, e ci sono sempre stati! Non è federalismo, solo folklore!!!

    RispondiElimina
  6. da una battuta di spirito vi dovrebbe accendere qualche pensiero che va oltre l'ironia.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post