Per colpa di chi?

Può succedere che le notizie si combinino sulle home page dei quotidiani in modo molto istruttivo: il Gazzettino, per esempio, ci informa del fatto che i giovani italiani sono i peggio informati d'Europa in materia di sesso, e poco più in giù rivela che 40.000 nostri connazionali sono sieropositivi senza saperlo.
Saranno contenti tutti i crociati che gridano allo scandalo ogni volta che si propone di incentivare l'informazione sessuale nelle scuole, menando il can per l'aia con la solita fandonia dell'astensione come efficace mezzo di protezione dal contagio (e dalle gravidanze indesiderate) e mettendosi la coscienza in pace a forza di ipocrisia, anatemi e catechismo.
Grazie di cuore, per tutto quello che fate.

Questo post è stato pubblicato il 27 aprile 2010 in ,,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

10 Responses to “Per colpa di chi?”

  1. la criminalità dell'oscurantismo repressivo cattolico è senza fine. ed ha fatto danni a non finire anche qui in Irlanda... :(

    RispondiElimina
  2. criminalità è l'unica parola giusta, e criminale chi è a capo di detta organizzazione (e non solo l'occupante attuale, ma anche il polacco, e gli altri prima di lui)

    RispondiElimina
  3. Saranno contenti tutti i pompieri che gridano allo scandalo ogni volta che si propone di utilizzare i guanti di amianto, menando il can per l'aia con la solita fandonia di non giocare con il fuoco come efficace mezzo di protezione dagli incendi (e dalle ustioni) e mettendosi la coscienza in pace a forza di ipocrisia, anatemi e catechismo.
    Grazie di cuore, per tutto quello che fate.

    RispondiElimina
  4. Anonimo3: per evitare di bruciarti vieti allora al mondo intero di mangiare cibo cotto e di usare il riscaldamento, e vai in giro dicendo che accendere un barbecue è un peccato mortale per l'anima?
    O semplicemente insegni ai bimbi come si usa il fuoco in maniera sicura?

    RispondiElimina
  5. Ma che sono queste metafore? Avete paura a parlarne? Fuoco in maniera sicura? Io a mio figlio ho detto: usa i preservativi o ti vengono le STDs (sexually transmitted diseases, come dicono qui), incluso l'AIDS. Punto. Poi gli si parla d'amore e di rispetto delle donne, certo, quella e' la prima cosa. Assieme alla salute. Anche quello e' rispetto. Davvero, non scherziamo, io con la vita dei miei figli non ci voglio scherzare. Le metafore e le circolocuzioni lasciamole in altre occasioni. Qui e' necessario essere diretti e chiari. Ma davvero non vedete la gravita' della cosa?

    RispondiElimina
  6. DIO VI PUNIRA', FINIRETE TUTTI ALL'INFERNO SPORCACCIONI

    RispondiElimina
  7. sarà per questo che in francia ed inghilterra, paesi dove notoriamente la chiesa cattolica non conta nulla e dove si insegna educazione sessuale nelle scuole, le minorenni (anche tredicenni) che rimangono incinte sono sempre di più?

    RispondiElimina
  8. rimaniano sulla gran bretagna, dove ricordo la chiesa cattolica non conta nulla e l'educazione sessuale si insegna alle elementari:

    "LE CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE SI SPRECANO, MA EVIDENTEMENTE NON SONO EFFICACI. Anzichè diminuire, il numero delle gravidanze indesiderate, soprattutto tra le minorenni, continua ad aumentare, tanto che in GRAN BRETAGNA, LA NAZIONE CON IL PIÙ ALTO TASSO DI 13ENNI INCINTE IN EUROPA, è stata lanciata una proposta scioccante dal Parlamento: vaccinare le ragazzine dalla gravidanza.

    La proposta arriva dopo che sono stati diffusi i dati del 2008 sulle gravidanze indesiderate, che hanno messo in luce tutte le lacune del sistema britannico di prevenzione, dagli anticoncezionali all’opera dei ginecologi che tentano in tutti i modi di informare le adolescenti sui modi per evitare di rimanere incinte, ma a cui purtroppo non seguono risultati soddisfacenti"

    http://www.medicinalive.com/medicina-tradizionale/vaccini/un-vaccino-contro-le-baby-gravidanze-proposta-shock-in-gran-bretagna/

    come si vede chiaramente le campagne non servono a nulla!

    RispondiElimina
  9. bene altri studi ci dicono che negli Stati Uniti 200000 persone contagiate non sanno di esserlo:

    "About 200,000 Americans are infected with HIV and don't know it"..

    http://www.medicalnewstoday.com/articles/46130.php

    ancora:
    in inghilterra il 30% delle persone infettate dall'hiv non sa di esserlo

    http://www.redcrosshiv.org/red-cross-in-the-uk.html

    in francia il 60% dei contagiati non sa di esserlo:

    http://www.france-amerique.com/articles/2010/03/17/sida_le_depistage_obligatoire_pas_une_solution.html


    anche lì è colpa della chiesa cattolica...

    ragionate meglio prima di tirare conclusioni affrettate..

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post