La matematica creativa di Feltri



Tratto dall'articolo:

Nel numero odierno del Giornale sono pubblicate varie tabelle, e il lettore può rendersi conto da sé che le cose stanno esattamente così. A titolo esemplificativo, cito che il 68,7 per cento degli elettori, sette su dieci, seguitano ad avere fiducia nel presidente del Consiglio. Una percentuale altissima, assai superiore a quella dei voti raccolti dal centrodestra alle consultazioni del 2008...

...Altre cifre inducono alla riflessione. Riguardano le intenzioni di voto. Il Pdl sale al 38,1 per cento e la Lega al 9,9. Il Pd invece scende al 26,5 e i dipietristi si assestano all’8,4. Se il Parlamento si sciogliesse, e non ce lo auguriamo, e se fossimo chiamati anticipatamente nella prossima primavera ai seggi, il centrodestra di Berlusconi non avrebbe difficoltà ad aggiudicarsi ancora i numeri per governare. A proposito di governo, il sondaggio in questione è perentorio: il gabinetto in carica - criticatissimo e spernacchiato dall’opposizione - conquista un 54 per cento di giudizi positivi.
Sono il solo a cui non tornano i conti?

Questo post è stato pubblicato il 07 ottobre 2009 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

4 Responses to “La matematica creativa di Feltri”

  1. é chiaro che è pura bugia propagandistica.

    Gli "Italiani" diventano di colpo una meta categoria astratta e di tinta unita in cui votano indistintamento il centenario (se riesce ad arrivare al seggio) e il piccolo pargolo in fasce. Come se vi fosse un plebiscito per cui tutti allegramente vanno a votare. La realta' è che le elezioni di Aprile del 2008 sono state quelle che hano visto la piu' bassa affluenza. Alle persone di andare a votare gliene frega come di vedere un concerto di musica gregoriana. Come da sito del ministero dell'Interno,notiamo che innanzitutto a votare ci sono andate 36 milioni e mezzo di persone.Poco piu' della meta' della popolazione totale, che pero' consta anche degli stranieri. Di questi solo 17 milioni hanno votato il PDL. Appunto il 46%.Se Feltri fosse onesto direbbe: ..........."la meta' degli elettori dell'Aprile 2008 hanno votato noi"........

    Diverso è dire che "gli Italiani sono con noi per il 70%".

    Stando alla logica feltriana se 60 milioni sta al 100%, 17 ne sono il 30% scarso

    http://politiche.interno.it/politiche/camera080413/C000000000.htm

    RispondiElimina
  2. Numeri in liberta'....sarebbe l'orgoglio di qualsiasi futurista d'inizio secolo(scorso...)
    Mirko

    RispondiElimina
  3. Non fa una piega Giacinto, avevo sorvolato sul titolo per pura pietà..

    RispondiElimina
  4. In che senso non ti tornano i conti ?
    Secondo questo sondaggio PDL+Lega sarebbero al 48%. Se i giudizi positivi sul governo sono al 54%, vorrebbe dire che c'è un 6% di intervistati che voterebbero per un partito di opposizione, ma esprimono un giudizio positivo sul governo.
    Ciao.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post