Record omofobo

Dal Corriere della Sera di oggi:

Le coppie gay? Sempre più fedeli
Libro dei sociologi Barbagli e Colombo: stabili e con un rapporto paritario, «sembrano eterosessuali».

Forse vale la pena di ricorrere al metodo dell’elenco numerato per sottolineare che:

  1. l’idea che i rapporti tra eterosessuali siano generalmente paritari mi pare del tutto campata in aria (informarsi presso le donne italiane per ottenere informazioni più dettagliate);

  2. non mi sembra che le coppie composte da un uomo e una donna brillino per fedeltà, e tantomeno per stabilità;

  3. la circostanza che fedeltà e stabilità debbano essere considerate tout court qualità positive, tra l’altro, è tutta da verificare;

  4. in ragione del punti 1, 2 e 3, e alla luce dei risultati esposti nel libro oggetto dell’articolo, mi pare si possa affermare esattamente il contrario di quanto esposto nel titolo: le coppie gay NON sembrano affatto coppie eterosessuali;

  5. last, but not least, la considerazione più importante: perché mai, per poter ambire a qualche forma di riconoscimento sociale, le coppie omosessuali dovrebbero assomigliare a quelle etero?

Converrete con me che concentrare cinque bestialità in un titolo di sole venti parole non è impresa di poco conto: si tratta pur sempre di un'idiozia ogni quattro parole, il che rappresenta un risultato quasi imbattibile; quelli del Corriere, però, devono essersi messi in testa l’idea di stabilire un vero e proprio record.
E quando si mettono in testa una cosa loro…

Questo post è stato pubblicato il 06 giugno 2007 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

16 Responses to “Record omofobo”

  1. Le coppie gay? Sempre più fedeli
    Libro dei sociologi Barbagli e Colombo: stabili e con un rapporto paritario, «sembrano eterosessuali».



    I titolisti del corriere? Sempre più imbecilli: stabilmente ottusi, cercano un rapporto lavorativo duraturo a costo della loro faccia.
    «sembrano babbuini».


    con tutto il rispetto che nutro per i babbuini

    RispondiElimina
  2. "la circostanza che fedeltà e stabilità debbano essere considerate tout court qualità positive, tra l’altro, è tutta da verificare;"

    bè, io negative non le vedo proprio. se per te è positivo infilare corna a destra e a manca, e sbatterti chi ti si pare davanti agli occhi è affar tuo.
    di conseguenza il punto 4 scricchiola.
    sui primi 2 punti posso essere d'accordo, ma il resto è 'na cagata

    Mala

    RispondiElimina
  3. Bhè...concordo con i tuoi punti :)

    l'unica motivazione che mi viene in mente (tanto per fare un po' il serio), del perchè le coppie omosessuali siano più fedeli è che loro SCELGONO di stare insieme con una forza enorme perchè dovranno affrontare e sopportare prove indicibili, mentre quelle eterossessuali alle volte sono OBBLIGATE a sposarsi (che ci crediate o no, esiste ancora la formula "sposiamoci perchè vuole la famiglia") e comunque lo fanno spesso per comodità.

    RispondiElimina
  4. @anonimo2-> animalista relativista!

    @Mala-> che la fedeltà sia un fatto negativo o positivo lascialo scegliere alle persone che sono protagoniste di un rapporto: per me è una cosa importante, ma ci potrebbe essere (come in effetti c'è) chi la pensa in modo diverso. E giudicare su come la pensa non è affar tuo. Non riuscite proprio ad esimervi dal ficcare il naso nei fatti degli altri, eh, impiccioni?

    RispondiElimina
  5. Non so perchè ti stupisci tanto perchè i gay debbano dimostrare di essere "meglio" degli eterosessuali per cercare di venire "accettati". Anche le donne, per essere accettate, devono quasi sempre dimostrare di essere "meglio" (più preparate, più attente, più sveglie) degli uomini loro parigrado per essere considerate alla pari. Sai com'è, gran parte della popolazione è ancora convinta che siamo razze inferiori...

    RispondiElimina
  6. @ mala: io e il mio compagno crediamo nella stabilità e nella fedeltà, e non saremmo felici diversamente, ma abbiamo una coppia di amici che stanno insieme da 6 anni e che si sono sposati di recente che si sono sempre detti, con estrema sincerità, delle scappatelle reciproche. Anche adesso che si sono sposati ribadiscono che sono contenti se l'altro passa dei buoni momenti, anche sessuali, con qualcun altro. E, nella loro infedeltà dichiarata, sono stabilissimi. Ripeto, io non sarei felice in una situazione simile, ma se due persone, adulte e consenzienti, fanno una scelta simile, a te che fastidio dà?

    RispondiElimina
  7. @galatea-> eggià...

    @firewoman-> è che se non ficcano il naso negli affari degli altri non sono contenti.

    RispondiElimina
  8. animalista relativista? io?

    tzè.

    RispondiElimina
  9. E' davvero difficile dire qualcosa che non sia 'politically correct', oramai. Addirittura 5 imbecillità in un titolo, hai contato! Beh, dopo l'annunciato disastro ecologico almeno i sopravvissuti avranno da pensare solo a procacciarsi il cibo per la giornata e tutto tornerà più semplice. Non tutto però sarà correct. Amen.

    RispondiElimina
  10. Cinque sono, cinque ne ho contate:
    fossero state sei, ne avrei contate sei...

    RispondiElimina
  11. Ma sei più pignolo di un marito! Che pesantezza.. <

    RispondiElimina
  12. per chi volesse evitare di pagare ulteriormente i giornalistacci del corriere (per chi non sapesse di cosa parlo suggerisco una visita al sito di Report
    Prima puntata
    Seconda Puntata) ecco il link all'articolo del buon caro Andrea Garibali.

    Metil, dell'affermazione invece sull'intercambiabilità dei ruoli sessuali, tanto tra gli etero quanto tra gli omosessuali, cosa ne pensi?
    Cito "Due uomini o due donne che hanno un rapporto paritario, con ruoli intercambiabili, sia sessuali che di vita quotidiana"

    RispondiElimina
  13. Penso che attualmente, nella stragrande maggioranza dei casi, il rapporto uomo-donna sia quanto di meno paritario si possa immaginare. Si fa presto, a blaterare di intercambiabilità dei ruoli: poi, quando gratti, viene fuori quasi sempre una realtà da medio evo.

    RispondiElimina
  14. Concordo con tutti e cinque i punti... "sembrano eterosessuali" è un concentrato di beceraggine -.-;;

    Al massimo avrebbero potuto dire "sembrano lesbiche", ecco! ;P

    RispondiElimina
  15. E se ti dico che c'hai azzeccato? che la vedo esattamente come te e che rifuggo questa idea del sembrare qualcosa o qualcuno?
    Forse è il caso di conoscere le persone, nelle loro SPECIFICITA' (non diversità, appunto) senza tentare parallelismi da paraculi

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Sponsor

Random Post