Il peggio (del peggio)

Il segretario dei DS Piero Fassino dichiara di essere contrario all’eutanasia: «Non può essere riconosciuto a nessuno il diritto di dare morte a un altro: se eutanasia vuol dire questo, e vuol dire questo, non sono d’accordo». Sono sbalordito, onorevole Fassino: no che non “vuol dire questo”. Quando si parla di eutanasia il diritto che si vuole tutelare, ovviamente, non è quello del soggetto che la pratica (come lei incredibilmente sembra ritenere), ma quello di colui al quale essa viene praticata: mi auguro che la sua esternazione sia frutto di un momento di (grande) disattenzione: se così non fosse, saremmo davanti alla più grossolana mistificazione pronunciata sull’argomento nel corso delle ultime settimane. Come recita un vecchio proverbio, il peggio non è mai morto: e stavolta, onorevole Fassino, il peggio è venuto fuori da lei.

Questo post è stato pubblicato il 14 dicembre 2006. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

Scrivi un commento

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post