Immonda tortura di Stato

Nell’archivio di un museo svedese è stato trovato un manoscritto contenente informazioni inedite riguardo i processi alle streghe nella Svezia del nord: durante il diciassettesimo secolo furono uccise circa 300 sospette streghe; il metodo adottato consisteva nella decapitazione o nella bruciatura sul rogo. A Piergiorgio Welby, come più volte sottolineato da Marco Pannella, viene invece riservata una tortura molto più lenta e dolorosa, per la sola colpa di essere malato. In questo caso, evidentemente, l’odore di stregoneria consiste nell’ostinarsi a voler decidere in prima persona della propria vita.

Questo post è stato pubblicato il 05 dicembre 2006. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

Scrivi un commento

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post