Il lego del papa

Ratzinger nel messaggio per la pace 2007: «Accanto alle vittime dei conflitti armati, del terrorismo e di svariate forme di violenza, ci sono le morti silenziose provocate dalla fame, dall’aborto, dalla sperimentazione sugli embrioni e dall’eutanasia. Come non vedere in tutto questo un attentato alla pace?»
Che c’entrano la pace e la guerra con l’aborto, la ricerca sugli embrioni e l’eutanasia? Perché mai dobbiamo essere costretti a sopportare che un tizio prenda una ventina di parole tra le più controverse del momento e le appiccichi insieme a casaccio, producendo una frase che non ha alcun senso compiuto?
Ci spieghi il papa come vederlo, l’attentato alla pace, in quel “tutto questo” che lui affastella insieme alla rinfusa, paragonando l’aborto alla guerra, l’eutanasia al terrorismo, la ricerca scientifica alle non meglio specificate “svariate forme di violenza”.
Per conto mio, reputo una violenza bella e buona la presunzione di sciorinare interi periodi privi di nesso logico, con la proterva pretesa che nessuno si permetta di farne l’analisi logica: utilizzando a proprio piacimento, come i mattoncini del lego, argomenti che meriterebbero ben altro rispetto.

Questo post è stato pubblicato il 13 dicembre 2006. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

One Response to “Il lego del papa”

  1. abche io ho fatto le stesse osservazioni appena ho sentito le parole senza senso del papa, purtroppo nessuno le analizza, come noto tra i miei familiari.
    Se poi cerchi di fargliele notare va a finire che si litiga......
    incredibile

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post