Intercettazione clericale

«Pronto, Angelo?»
«Ciao, Joseph, come stai?»
«E come vuoi che stia, incazzato!»
«Che succede?»
«Succede che se alle cose non ci penso io, non ci pensa nessuno, ecco che succede!»
«Non capisco cosa…»
«Te lo dico io, cosa: ma come, prima mettiamo in croce quelli che abortiscono, andiamo dicendo ai quattro venti che i feti sono bambini belli e buoni, e poi ‘sti cosi, ‘sti feti insomma, li mandiamo nel limbo? Un minimo di logica, eccheccazzo!»
«In effetti…»
«In effetti un par di palle, tanto tu mica ci avevi pensato. Vabbe’, senti, adesso chiama su e dì che lo sgomberino, quel cazzo di limbo, e trasferiscano tutti in paradiso, io nel frattempo scrivo una noticina e siamo a posto».
«Mmm non lo so, Joseph, quelli mi faranno sicuramente delle storie: sai com’è, la vicenda è complicata anche logisticamente, prendi tutte ‘ste anime e spostale, poi sono bambini, prima che si mettano in fila li fanno diventare matti…»
«Digli di non rompere i coglioni e prendere esempio da quelli del piano di sotto, che in un anno gli abbiamo mandato i ricercatori scientifici, Welby con tutti i giornalisti al seguito, una vagonata di coppie omosessuali disgregatrici della famiglia e non hanno battuto ciglio».
«Senti, io ci provo, casomai chiami tu…»
«Chiamo io una sega, impara a fare il tuo mestiere e digli che se non si sbrigano li mando all’inferno senza passare per il via, hai capito?»
«…»
«E adesso lasciami in pace che inizia Porta a Porta e non me lo voglio perdere».
«Va bene. Provvedo e ti faccio sapere».
«Angelo?»
«Sì?»
«Un’altra cosa: se ci fosse qualche moccioso che pianta la grana e si mette a frignare che non vuole trasferirsi, dai disposizioni che lo rimandino sulla terra. In seminario».

Questo post è stato pubblicato il 21 aprile 2007 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

12 Responses to “Intercettazione clericale”

  1. Dì la verità: te le sogni di notte e la mattina gli dai vita trascrivendo i tuoi incubi! :)
    PS: buongiorno e grazie per l'inizio sorridente.

    RispondiElimina
  2. Sei terribile! Non ti sfugge niente ... ora anche la storia del limbo! Baci.

    P.S. (un po' provocatorio) Ma la tua é proprio una "crociata"?

    RispondiElimina
  3. @marino-> buongiorno a te.

    @giulia-> certo che sì.

    RispondiElimina
  4. Alessandro, quando fai cosi'...provo irresistibili nonchè animalesce pulsioni sessuali nei tuoi confronti.

    RispondiElimina
  5. Che ne sai, e se domani durante il brunch decidessero di spostare l'inferno..che so' a Gardaland?
    Ricorda, le vie del Ratzy sono infinite.
    (speriamo non le vite)

    RispondiElimina
  6. In seminario o dalle suore, in collegio. La liaison fra te e Bleek mi sta appassionando molto più di una soap. :-)

    RispondiElimina
  7. Dyo, aspetta che mi decida a pubblicare gli sms piccanti che quel diavolaccio di Ale mi manda... e poi altro che arrossire!

    RispondiElimina
  8. Visti tutti i soldi che ci costa il Vaticano,
    Vista la chiusura di bottega del Limbo,
    Vista la preoccupazione del loro Signore per chi soffre

    Non si potrebbero destinare direttamente ai dannati dell'inferno i costi della gestione Limbo ?

    RispondiElimina
  9. Sì, magari prelevandoli dall'8 per mille...

    RispondiElimina
  10. L'ultima frase è GENIALE!!!

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post