Santo subito

2 aprile 2007:

Wojtyla, folla per primo passo per la santità.
Lunedì si chiude il processo di beatificazione del pontefice scomparso due anni fa: decine di migliaia di persone a Roma. (Corriere.it)

18 febbraio 1993:

«Al generale Augusto Pinochet Ugarte e alla sua distinta sposa, Signora Lucia Hiriarde Pinochet, in occasione delle loro nozze d’oro matrimoniali e come pegno di abbondanti grazie divine con grande piacere impartisco, così come ai loro figli e nipoti, una benedizione apostolica speciale”. (Karol Wojtyla)

Questo post è stato pubblicato il 02 aprile 2007 in . Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

2 Responses to “Santo subito”

  1. Non per prendere le difese di Wojtila, ma il papa é anche capo dello stato vaticano e certi cerimoniali sono d'obbligo in certe sfere! E poi sarà che mi sta simpatico o forse é semplicemente un certo "confronto" che gioca a suo favore, a meno che non stia diventando buona e imparando a "perdonare". Chissà! Certo é che il "perdono" a casa mia é una sorta di piccolo miracolo, evento davvero raro. Perciò "Benedetto, tu non sperarci, non contare sul mio perdono, ché te ne assicuro ne sei davvero molto lontano". Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Certo, iniziare a praticare il perdono a partire da Wojtyla è un po' come iniziare a praticare l'alpinismo a partire dall'Everest...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post