A ritroso

Dal sito di Luca Volontè:

«Cosa hanno a che fare le parole della Nota dei Vescovi con l’accusa di omofobia?»

Dalla suddetta Nota della CEI:

«Ricordiamo l’affermazione precisa della Congregazione per la Dottrina della Fede, secondo cui, nel caso di un progetto di legge favorevole al riconoscimento legale delle unioni omosessuali, il parlamentare cattolico ha il dovere morale di esprimere chiaramente e pubblicamente il suo disaccordo e votare contro il progetto di legge».

Dal suddetto documento della Congregazione per la Dottrina della Fede:

«La Chiesa insegna che il rispetto verso le persone omosessuali non può portare in nessun modo all’approvazione del comportamento omosessuale oppure al riconoscimento legale delle unioni omosessuali. (…) Riconoscere legalmente le unioni omosessuali oppure equipararle al matrimonio, significherebbe non soltanto approvare un comportamento deviante, con la conseguenza di renderlo un modello nella società attuale, ma anche offuscare valori fondamentali che appartengono al patrimonio comune dell’umanità. La Chiesa non può non difendere tali valori, per il bene degli uomini e di tutta la società».

Che ne dice, Onorevole Volontè, di trovare una scusa qualsiasi e cancellare la domanda?

Questo post è stato pubblicato il 11 aprile 2007 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

11 Responses to “A ritroso”

  1. Io il documento l'ho letto nella sua interezza e l'ho trovato davvero disgustoso. Negli anni mi ero fatta l'idea nella vita quotidiana che si stessero progressivamente superando certi pregiudizi. Mi sta venendo il sospetto di avere vissuto con gli occhi un po' bendati, forse. Che tristi questi tempi, davvero. Con affetto. Giulia.

    RispondiElimina
  2. Non credo che i tuoi occhi fossero bendati: temo, piuttosto, che sia in atto una reazione senza precedenti.
    Personalmente, sono preoccupatissimo.

    RispondiElimina
  3. Questo è l'ultimo avviso:
    Dimentica Volontè.
    Il prossimo avvertimento sarà accompagnato da due omuncoli vestiti di bianco a bordo di un mezzo con le lucine blu.
    Lo facciamo per te.

    RispondiElimina
  4. Dai Alessandro, dillo insieme a me... io lascero' in pace quel pilastro della comunità che è Volontè.....

    RispondiElimina
  5. Allora:
    Io lascer..
    Io lascerò in pac...
    Io lscra pcsae pils....
    Niente, non ce la faccio.

    RispondiElimina
  6. E' vero, è proprio una reazione quella che c'é. Una sorta di Santa Inquisizione. Che non sia stata per caso causata da qualche politico incauto con la pretesa di accelerare un processo che doveva seguire dei tempi tutti suoi? Il mio é solo un dubbio, d'altronde che in Italia ci fosse il Vaticano, si sapeva ... quali che siano le cause di quanto sta accadendo, sono preoccupata anch'io e tanto.

    RispondiElimina
  7. Vero, iniziai a commentarti tempo fa, proprio grazie all'ineffabile Volontè. Corsi e ricorsi...

    RispondiElimina
  8. @giulia-> preoccupiamoci insieme, che qua la vedo male.

    @dyotana-> per me Volontè è un corso, ricorso e supercorso...

    RispondiElimina
  9. Ma quando scrivono questi documenti prima faranno delle riunioni, no? Ecco io vorrei proprio essere una mosca per stare li a vedermeli questi anziani prelati che discorrono di omosessualità tutti con gli occhi bassi per evitare di incrociare gli sguardi e lanciarsi involontarie accuse reciproche :)

    RispondiElimina
  10. Lascar non mi stuzzicare sulle riunioni dei vescovi, altrimenti ci scrivo un post ed è la volta buona che mi denunciano.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post