"Caso Italia" o "Fenomeno Berlusconi"?

Gian Enrico Rusconi, su La Stampa di ieri, ci regala un articolo lucidissimo sullo stato dell'arte della politica italiana. Quando Berlusconi è al governo, si fa un gran parlare della "società civile" e delle sue istanze. Secondo Rusconi, invece ci si dovrebbe concentrare su

come ricostruire una democrazia funzionante in una società civile in decomposizione
Se è vero che Berlusconi si appresta a
cambiare alcune regole del sistema politico in senso presidenzialista
è altrettanto vero che per riuscire nel suo obiettivo può contare sulla
complicità della cosiddetta società civile
Infatti,
non c'è dubbio che l'idea di competenze decisionali più forti per il governo è sempre più popolare in Italia
Invece che parlare di "crisi della democrazia" tout court è più appropriato focalizzare l'attenzione sulla mutazione del regime democratico verso un "populismo democratico" che,
con le sue caratteristiche plebiscitario-mediatiche, è pur sempre un modo di rispondere e surrogare a deficit di rappresentanza e di decisione del sistema democratico esistente.
E' ironico pensare, poi, che è da sinistra che provengono le istanze politiche (quelle di una politica "vicina alla gente", del leader avulso "dai giochi di Palazzo") di cui Berlusconi sembra oggi volersi far portatore... a modo suo.

Questo post è stato pubblicato il 17 marzo 2009 in . Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

Scrivi un commento

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post