Fregare Dio con l'elettricità

Dio sa cosa stai pensando. Da piccolo mi hanno insegnato questa cosa, che Dio non solo può fare tutto e può vedere cosa fai in bagno, ma ti legge anche il pensiero. Questo dettaglio, oltre ad essere sottilmente disturbante per un bambino molto timido e molto religioso*, poneva dei seri problemi legati alla questione del libero arbitrio. Se pensavo di fare un giro in bicicletta, Dio già lo sapeva. Se pensavo di non farlo più, Dio sapeva che avrei cambiato idea. Se pensavo a come uscire dall'impasse, quello aveva già trovato un modo di fregarmi***. Qualunque cosa io decidessi di fare, l'avrei fatta soltanto per volontà Sua. I cristiani questa cosa la sanno bene. Se trovi cinquanta euro per terra, ringrazi Dio. Se te li regala un passante, ringrazi Dio e il passante Suo strumento. Se te li scippa un disgraziato, è una prova mandata dal Signore per vedere come reagisci, quindi magari eviti di bestemmiare Dio, il Suo strumento, il motorino che lo porta e tutti gli albanesi che vengono a rubare alla gente che lavora. Non è che lo scippatore abbia agito contro la volontà divina: è soltanto che la volontà divina è una roba che voi umani non potete neanche immaginare. E' complicata, tu magari glielo chiedi, Dio, ma perché hai fatto questa cosa qui, perché non hai fermato quell'altra cosa lì, e Lui si ferma, ti guarda come si guarda un deficiente, fa "beato te che non capisci un cazzo" e se ne va. Lui non direbbe proprio "cazzo", ma te lo farebbe percepire con i suoi poteri o qualcosa del genere. Il problema nasce quando accosti a questa cosa qui un altro concetto, e cioè che dev'essere Dio a decidere quando uno muore: perché il presupposto di questo secondo concetto è che a decidere possa essere qualcun altro. Se ti accorgi di un vaso di fiori che ti sta cadendo in testa e lo eviti, interferisci forse con il disegno divino che fin dalla notte dei tempi ti avrebbe voluto schiacciato da un geranio? No di certo, Dio sapeva che ti saresti spostato, non lo freghi mica così facilmente. Avesse voluto, ti avrebbe messo una botola affianco o avrebbe fatto cadere un geranio invisibile (il mondo sarebbe un posto più divertente se io fossi Dio). Se sei malato e prendi un antibiotico, stai forse opponendoti a quella che Dio in persona aveva stabilito che sarebbe stata la tua inevitabile morte per otite? No, perché nessun Dio può essere così stupido da non prevedere che avresti preso un antibiotico, e anzi probabilmente la sua strategia consiste proprio nel costringerti a prendere antibiotici**** per l'otite fino a compromettere irrimediabilmente il fegato. E' subdolo. Stai attento. E allora io vorrei che ci fosse almeno uno, tra i commentatori cattolici che tanto spesso vengono qui nel nome dell'amore a ricreare lo spirito evangelico delle prime comunità cristiane ("QUANDO VERRA' IL GIORNO DEL GIUDIZIO FINIRETE TUTTI ALL'INFERNO"), capace di spiegarmi perché, se sei in fin di vita, staccare un alimentatore elettrico o un sondino nasogastrico interferisce con l'imperscrutabile volontà divina di tenerti vivo, mentre attaccarlo e tenerlo lì ad libitum non turba manco di striscio l'ugualmente imperscrutabile volontà divina di vederti morto. Forse il Signore ha dei problemi a gestire gli impianti elettrici. Forse ha preso diciotto in Elettrotecnica come me. Forse c'è un modo di fregarlo. E se c'è io voglio saperlo. * Per esempio, da piccolo ho imparato con grande fatica a controllare i pensieri, perché immaginavo che ci fossero in giro persone che potevano leggerli. Ancora oggi, posto di fronte a Schifani, farei fatica a pensare esplicitamente "Vermilinguo": potrebbe accorgersene e andare a riferirlo a Dio**. ** - Signore, Aioros ha avuto un pensiero irrispettoso nei miei confronti. - Egli ha quindi peccato verso il suo prossimo. Era un'ingiuria grave? - Molto grave, Signore. - Sarà accusato di turpiloquio e superbia. - Molto bene. Con permesso, Signore. - Vai pure, Vermilinguo. *** Ovviamente, da piccolo non arrivai alla logica conclusione che il libero arbitrio fosse un'illusione, avevo cose più importanti a cui pensare, tipo: perché a Sensible Soccer ci sono solo le squadre europee? **** Attenzione: quello dell'otite è un problema che non si può superare solo con gli antibiotici, che anzi aumentano i problemi.

Questo post è stato pubblicato il 29 marzo 2009 in . Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

10 Responses to “Fregare Dio con l'elettricità”

  1. Evviva, Aioros, ti ho aspettato tutto il weekend. E tu m'hai fatto morire: hai postato domenica sera!
    Il post valeva l'attesa, decisamente.
    Benvenuto!
    Allegra

    RispondiElimina
  2. Dopo un post così non posso che unirmi anche io al benvenuto!

    Ora probabilmente pioveranno gli Adoratori Anonimi, non ti stupire... Dio ti ha fatto scrivere questo post per un preciso motivo, così come ha programmato la venuta degli anonimi...
    Mah... questo dio sembra faccia tutto da solo, cazzo che noia dev'essere...

    RispondiElimina
  3. Sulla questione libero arbitrio/volontà di Dio in ambito medico, c'è una bellissima battuta messa in bocca a una suora in "House": "Se mi rompo una gamba, penso che Dio voglia dirmi qualcosa. Anche di metterci un gesso."

    Mi è sembrata sempre una posizione molto - come dire? - ragionevole.

    RispondiElimina
  4. Mah, questo dio così incapace... fortuna che è ben sostenuto ed aiutato (?) dalla chiesa... sì sì!

    P.S. sinceramente giocando a Sensible Soccer non mi sono mai posto il problema delle squadre extra-europee... merita un post?

    RispondiElimina
  5. Certo che merita un post. Per non parlare dell'otite e degli antibiotici.
    Benvenuto, Aioros.

    RispondiElimina
  6. Quella cosa del far percepire "cazzo" con i poteri o qualcosa del genere è piuttosto inquietante...

    RispondiElimina
  7. Grandioso. Non ho parole è un post perfetto.

    RispondiElimina
  8. Aioros:

    Ma perchè pensi che ci sia un Dio?
    Dirai che te lo hanno detto: bene!
    Ma tu lo hai incontrato, ci hai parlato, sei certo della sua presenza nei modi che ti prefiguri??
    No??
    E allora perchè parli di una cosa di cui non sai nulla?

    RispondiElimina
  9. Grazie per i benvenuti e i complimenti. Il problema delle squadre extraeuropeee in Sensible Soccer è ingiustamente sottovalutato e meriterebbe un intero libro (io, in quanto regazzino disadattato, spesi gran parte della mia gioventù a modificare la Lettonia e la Georgia per farle diventare il Brasile e l'Argentina).

    Anonimo n.2: io penso che non ci sia. In compenso l'ho incontrato, ci ho parlato e l'ho conosciuto abbastanza bene, prima.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Sponsor

Random Post