Coraggio, fatti ammazzare

Lungi da me l'idea di augurare a chicchessia qualcosa di male: tuttavia, sarei curioso di verificare se i nostri amici indefessi difensori della vita dal concepimento alla morte naturale, una volta messa a punto la scoperta e nel malaugurato caso in cui avessero bisogno di una trasfusione urgente, avranno i coglioni per pronunciare due paroline magiche: "No, grazie".

Nel frattempo, sarebbe già qualcosa se costoro si impegnassero sin d'ora a non utilizzare mai quel sangue sintetico, anche nel caso in cui non avessero scelta e rischiassero seriamente di rimetterci le penne.
Per iscritto, naturalmente, e davanti a un notaio.
Saluti.

Questo post è stato pubblicato il 23 marzo 2009 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

5 Responses to “Coraggio, fatti ammazzare”

  1. non credo proprio ke ne avrebbero le palle!!!!

    RispondiElimina
  2. è quello che ho sempre sostenuto io. Se i credenti fanatici fossero coerenti, non dovrebbero nemmeno prendere un'aspirina, perchè solo Dio dovrebbe alleviare le loro sofferenze, con la preghiera naturalmente, e se Dio non affievolisce il loro mal di testa vuol dire che è giusto così e la sofferenza deve avvicinarli a Lui. Che, a detta loro, sa quel che fa, i suoi piani sono imperscrutabili e quindi perchè andare dal dentista, se il dente è cariato? Evidentemente Dio vuole che il tuo dente sia cariato. Guai a usare i frutti del cervello umano, ossia medicine e macchine varie inventate da quei miscredenti di scienziati. Significherebbe opporsi alla sua volontà. Ma la coerenza è figlia del ragionamento, cosa di cui i fanatici sono privi.

    RispondiElimina
  3. Per strade diverse ho fatto lo stesso pensiero :)))

    buona serata, v.

    RispondiElimina
  4. È una riflessione che feci già per il caso Englaro, in effetti

    RispondiElimina
  5. Ale, dico, vuoi scherzare? Non si possono mica rifiutare cure salvavita!!! E che dove siamo, che uno decide se vuole vivere o morire? Ma che è la sua, la vita?
    Loro malgrado, saranno costretti a subire quelle cure e, poveretti, a vivere con un tarlo nel cuore per il resto dei loro giorni...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post