L'inversione dei reietti

Dal sito di Luca Volontè:

«Dunque, come diceva la risoluzione parlamentare europea, c’è una ragione chiara per evitare le radici giudaico-cristiane: l’omofobia di alcune religioni. Accusa falsa e irreale, basata sul semplice fatto che la difesa dell’umana natura e della ragione è volutamente scambiata come razzismo. Non si è mai visto, nemmeno in un lager dove scoppia una epidemia che i malati trattino i sani come reietti appestati».

Giusto: appare senz’altro più logico che siano i soggetti sani (gli eterosessuali) a trattare come reietti appestati quelli malati (gli omosessuali): magari confinandoli, per l’appunto, in quel lager.

E che nessuno si permetta di parlare di razzismo, mi raccomando…

Questo post è stato pubblicato il 11 maggio 2007 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

5 Responses to “L'inversione dei reietti”

  1. Come darsi la zappa nei coglioni in due semplici mosse...

    RispondiElimina
  2. Il nostro beniamonio è capace di darsela anche senza muoversi, Leila...

    RispondiElimina
  3. Decisamente Vomty ti ha colpito !

    RispondiElimina
  4. @restodelmondo-> neanche l'ombra.

    @alfredo-> folgorato.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post