Schiavitù democratica

«Nessuno è più schiavo di colui che si ritiene libero senza esserlo». (Wolfgang Goethe)

«Il filmato BBC su Annozero? L’argomento è tale che richiede da parte di tutti equilibrio e prudenza». (Piero Fassino)

Questo post è stato pubblicato il 22 maggio 2007 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

11 Responses to “Schiavitù democratica”

  1. Già: e' una schiavitù strisciante che non risparmia coordinate nè schieramenti.
    Acc, mi hai soffiato "Bohemian Rapsody"...;-)
    Buona giornata, Ale.

    RispondiElimina
  2. Tanto oggi ne ha parlato Nicoletti su radio24 e li ha battuti tutti...

    Grazie per questo blog.

    RispondiElimina
  3. @dyotana-> mi spiace...anche a te.

    @anonimo-> grazie a te.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Vorrei dire qualcosa di acuto, pungente e immensamente acido, ma non si può essere cattivi con Freddy Mercury di sottofondo...

    RispondiElimina
  6. @bleek-> !

    @leliani-> no. non si può.

    RispondiElimina
  7. Il deputato Fassino si è formato culturalmente dai Gesuiti, l'agognato P.D. è il logico approdo di tanta cultura neotogliattiana e torquemadesca.
    Io mi sto preparando delle tute di amianto!

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post