Proibizionismo sessuale

Davide Rondoni su Avvenire:

«Chi infatti, se non la Chiesa, in questi anni ha preso così seriamente a cuore la faccenda della sessualità umana?»

Dal Catechismo della Chiesa Cattolica:

2351) La lussuria è un desiderio disordinato o una fruizione sregolata del piacere venereo. Il piacere sessuale è moralmente disordinato quando è ricercato per se stesso, al di fuori delle finalità di procreazione e di unione.
2352) Sia il magistero della Chiesa - nella linea di una tradizione costante - sia il senso morale dei fedeli hanno affermato senza esitazione che la masturbazione è un atto intrinsecamente e gravemente disordinato.
2353) La fornicazione è l’unione carnale tra un uomo e una donna liberi, al di fuori del matrimonio. Essa è gravemente contraria alla dignità delle persone e della sessualità umana naturalmente ordinata sia al bene degli sposi, sia alla generazione e all’educazione dei figli.
2357) Appoggiandosi sulla Sacra Scrittura, che presenta le relazioni omosessuali come gravi depravazioni, la Tradizione ha sempre dichiarato che “gli atti di omosessualità sono intrinsecamente disordinati. Sono contrari alla legge naturale. Precludono all’atto sessuale il dono della vita. Non sono il frutto di una vera complementarità affettiva e sessuale. In nessun caso possono essere approvati.
2370) La continenza periodica, i metodi di regolazione delle nascite basati sull’auto-osservazione e il ricorso ai periodi infecondi sono conformi ai criteri oggettivi della moralità. Tali metodi rispettano il corpo degli sposi, incoraggiano tra loro la tenerezza e favoriscono l’educazione ad una libertà autentica. Al contrario, è intrinsecamente cattiva ogni azione che, o in previsione dell’atto coniugale, o nel suo compimento, o nello sviluppo delle sue conseguenze naturali, si proponga, come scopo o come mezzo, di impedire la procreazione.
2376) Le tecniche che provocano una dissociazione dei genitori, per l’intervento di una persona estranea alla coppia (dono di sperma o di ovocita, prestito dell’utero) sono gravemente disoneste.
2377) Praticate in seno alla coppia, tali tecniche (inseminazione e fecondazione artificiali omologhe) sono, forse, meno pregiudizievoli, ma rimangono moralmente inaccettabili. Dissociano l’atto sessuale dall’atto procreatore.
2384) Il divorzio è una grave offesa alla legge naturale. Esso pretende di sciogliere il patto liberamente stipulato dagli sposi, di vivere l’uno con l’altro fino alla morte.
2390) Si ha una libera unione quando l’uomo e la donna rifiutano di dare una forma giuridica e pubblica a un legame che implica l’intimità sessuale. L’espressione è fallace: che senso può avere una unione in cui le persone non si impegnano l’una nei confronti dell’altra, e manifestano in tal modo una mancanza di fiducia nell’altro, in se stesso o nell’avvenire?
2396) Tra i peccati gravemente contrari alla castità, vanno citate la masturbazione, la fornicazione, la pornografia e le pratiche omosessuali.

Per una volta, non si può fare a meno di convenire con Rondoni: la Chiesa ha preso a cuore la questione della sessualità umana davvero seriamente.

Tanto seriamente da proibirla in ogni sua forma.

Questo post è stato pubblicato il 22 maggio 2007 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

38 Responses to “Proibizionismo sessuale”

  1. ..E da essere poi la prima
    ad effettuarla nel modo più
    orribile, disumano e blasfemo

    RispondiElimina
  2. Quello che mi da più fastidio è l'arroganza con cui sentenziano le loro contorte convinzioni.
    Tutto per non ammettere la cosa più naturale e normale dell'essere umano: l'atto sessuale.

    RispondiElimina
  3. Notare gli articoli 2370 e 2390, che spiccano persino in un simile mucchio di letame.

    Alle solite, comunque, non è tanto l'idiozia di queste norme a sconvolgermi, ma il fatto che ci sia tuttora gente che le dipinge come "principi di libertà". Se almeno dicessero apertamente "no, il sesso è solo un male necessario, punto e basta", passi - idioti, ma per lo meno onesti. Invece manco quello.

    RispondiElimina
  4. Alessandro, oggi ho fatto un test sul "disordine della personalità". Non ti dico che cosa ne è venuto fuori! Mi chiedo quale sarebbe l'esito se sottoponessimo qualcun altro a questo test ... qualcuno che segue questi dettami (sempre che qualcuno ci sia) oppure ...mettiamo, Bagnasco! Potresti scrivere post fino alla fine dei tuoi giorni! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Scusate: voi vivete la vostra vita fregandovene della Chiesa?
    Bene, nessuno vi obbliga a seguirla, potete fare come volete.
    Non credete ai dettami della Chiesa?
    Bene, allora vuol dire che potete fregarvene e fare quello che volete.

    Però sarebbe bello, o esseri illuminati che siete, se rispettaste le convizioni (che per voi esseri superiori sono stupide o idiote, o arroganti o come ha detto l'altro essere superiore 'letame', ) che altre persone hanno, e che certamente non nuociono a voi.

    A me piace la carne bovina, ho i miei gusti e le mie convinzioni, ma non vado a dare del 'pirla' ai vegetariani, che hanno i loro gusti e le loro convinzioni.
    E non vado a criticare gli indù per i quali la carne di mucca è sacra.

    Forse dovreste prima farvi un bagno di umiltà e cominciare a rispettare l'altrui pensiero, o miei esseri superiori!!!!

    RispondiElimina
  6. @petite julie-> orribile, disumano e blasfemo sono tre aggettivi perfetti.

    @gianni-> è perché lo temono. benvenuto.

    @andrea-> come si dice, cornuti e mazziati...

    @giulia-> mi sa che c'è tanto materiale anche senza test, purtroppo.

    @imbo-> parlano quelli che danno dei terroristi ai comici e dei pervertiti agli omosessuali...

    RispondiElimina
  7. Se è vero che le regole sono fatte per essere trasgredite, non oso pensare a cosa accade tra le mura parrocchiali!
    (a imbo, se posso): personalmente faccio infatti ciò che voglio perché per fortuna ne ho gli strumenti. Vallo a dire ai malati di aids in Africa ai quali la Chiesa insegna a non usare il preservativo! (questo nuoce o non nuoce?) Il pensiero altrui lo rispetto, non altrettanto posso rispettare certe azioni e ingerenze.

    RispondiElimina
  8. Per Capriccioli:

    - certo, se un fregnone e incapace comico sguazza nei luoghi comuni per aizzare all'odio contro una parte, sì per me è come un terrorista, crea del terrore.
    Per di più è anche un paraculo in cerca di un facile appoggio e una veloce notorietà.
    Ma non gli impedisco di farlo.

    - certo, per me gli omosessuali sono pervertiti e deviati (e adesso apriti cielo, sai gli insulti che mi arrivano... godo!)
    Ma non gli impedisco di farlo.

    Potrò avere le mie idee, no?
    >>>>>

    Per Marino:
    certo, la colpa della diffusione dell'AIDS in Africa è della Chiesa, ovviamente...
    Non delle abitudini sessuali e elle tradizioni dei nativi...

    E la diffusione dell'AIDS tra gli omosessuali e tossici europei che della Chiesa se ne fregano di chi è?
    Della CIA?

    Un saluto a tutti.

    RispondiElimina
  9. @marino-> è proprio così, amico mio.

    @imbo-> va bene, va bene, quello che vuoi tu...

    RispondiElimina
  10. Per CApriccioli:

    lo sei un essere superiore, lo sappiamo, non c'è bisogno che ti comporti come tale, con aria di sufficienza...

    Ma la mia domanda è: quanti di voi detrattori ha mai messo piede in una chiesa o in un oratorio?
    Quanti di voi hanno mai conosciuto bene un sacerdote?
    quanti di voi hanno visto il bene che viene fatto nelle parrocchie?

    O siete ''mangiapreti'' (che fighi!!!) per partito preso oppure perchè degli amici degli amici vi hanno detto dei rapporti sessuali tra il prete e la perpetua? O del prete che ruba i soldi dal cesto delle offerte?

    Tanti saluti a voi esser superiori da un idiota, retrogrado e baciapile che vive nel letame...

    RispondiElimina
  11. @imbo-> ti stai avvoltolando su te stesso. Tranquillo, su, che non è niente.

    RispondiElimina
  12. 2370 e' una vera perla che riesce a contraddirsi da solo in meno di 3 righe, solo dei dementi potevano pensarlo.

    2353 non specifica se si tratta di matrimonio civile o religioso. verrebbe da pensare religioso visto il testo, ma 2384 parla esplicitamente di divorzio, quindi come al solito si impicciano di affari che non li riguardano minimamente.

    aberranti anche tutti gli altri ovviamente...

    "Scusate: voi vivete la vostra vita fregandovene della Chiesa?"

    ci si prova...

    "Bene, nessuno vi obbliga a seguirla, potete fare come volete."

    quando il papa invita i magistrati a NON presiedere a cause di divorzio, per impedire lo scioglimento di un matrimonio civile, direi che c'e un chiaro tentativo in atto di impedirci di fare come vogliamo.

    "Non credete ai dettami della Chiesa?"

    non ci credono manco il 90% dei sedicenti "cattolici"...

    "Bene, allora vuol dire che potete fregarvene e fare quello che volete."

    strano perche quando welby voleva che gli fosse staccato il respiratore la pensavate in modo leggermente diverso.

    "Però sarebbe bello, o esseri illuminati che siete, se rispettaste le convizioni (che per voi esseri superiori sono stupide o idiote, o arroganti o come ha detto l'altro essere superiore 'letame', ) che altre persone hanno, e che certamente non nuociono a voi."

    sei libero di praticare cannibalismo rituale come gli indu sono liberi di non mangiare mucca perche sacra. nessuno ve lo impedisce, come nessuno ci dovrebbe impedire di considerarle pratiche quantomeno risibili. non solo, dovrebbe esserci anche la liberta per qualunque religione di accedere all'8x1000, la possibilita di stampigliare i propri simboli sugli edifici dello stato, la possibilita di presenziare in prima linea con propri esponenti a praticamente qualsiasi cerimonia pubblica, la liberta di non pagare l'ici, eccetera eccetera eccetera. noi siamo per la massima possibile liberta di culto e per la massima possibile liberta di parola, mentre tu presumibilmente stai dall'altra parte.

    "- certo, se un fregnone e incapace comico sguazza nei luoghi comuni per aizzare all'odio contro una parte, sì per me è come un terrorista, crea del terrore."

    quali luoghi comuni di grazia? rivera ha sostenuto che la chiesa non si e' mai evoluta, e lo sostiene la chiesa stessa. ha espresso il proprio disappunto (da cattolico presumo) per la mancata concessione dei funerali religiosi a welby, citando casi celebri e controversi in cui questi sono stati concessi. un luogo comune dovrebbe essere "un'opinione largamente condivisa, anche se non supportata da alcuna prova o evidenza concreta", e non mi sembra davvero il caso.

    "Per di più è anche un paraculo in cerca di un facile appoggio e una veloce notorietà."

    facile appoggio da parte di chi? l'hanno massacrato TUTTI quanti indistintamente, sindacati, rai, autori del concerto, stampa, vaticano, politici, TUTTI. ha rischiato concretamente di essere cacciato via e perdere il lavoro, e forse rischia ancora.

    "- certo, per me gli omosessuali sono pervertiti e deviati (e adesso apriti cielo, sai gli insulti che mi arrivano... godo!)"

    c'e la liberta di ritenere gli omosessuali dei pervertiti deviati, come c'e la liberta di ritenere i negri una razza inferiore e cose di questo genere. nel momento in cui questi pregiudizi irrazionali vengono usati per discriminare queste minoranze si puo tranquillamente parlare di omofobia e razzismo.
    quindi tecnicamente sei omofobo solo se sei contrario ai matrimoni civili tra omosessuali (o ai pacs tra omosessuali, dico tra omosessuali, ecc...).
    non capisco perche definire omofobo chi discrimina una minoranza sia piu offensivo del discriminarla, anche perche basterebbe smettere di discriminarla e sparirebbe anche la definizione di omofobia.

    "Ma non gli impedisco di farlo."

    l'omosessuale non ti impedisce di sposarti, sarebbe carino che tu ricambiassi non impedendo all'omosessuale di sposarsi. ma con i precedenti che avete (proibizione del divorzio civile anche se noi non proibiamo alla sacra rota di lavorare, colpevolizzazione del matrimonio civile anche se per noi siete liberi di sposarvi in chiesa, ecc...) so di non potermi aspettare molto.

    "Potrò avere le mie idee, no?"

    certamente, l'idiozia non e' reato.

    "certo, la colpa della diffusione dell'AIDS in Africa è della Chiesa, ovviamente...
    Non delle abitudini sessuali e elle tradizioni dei nativi..."

    visto che non siete stati capaci di cambiare sufficientemente le abitudini sessuali di quelle popolazioni, finche il contagio si diffonde il buon senso vorrebbe che non si boicottasse l'uso del preservativo, perche qualche morto lo provochi di sicuro. se poi sei uno di quelli convinti che consigliare l'uso del preservativo aumenti la promiscuita sessuale e con essa il rischio di contagio, immagino che tu sia anche contrario alle pubblicita sull'uso delle cinture di sicurezza, che incitano a superare i limiti di velocita, vero?

    "E la diffusione dell'AIDS tra gli omosessuali e tossici europei che della Chiesa se ne fregano di chi è?"

    mi ricorda una dichiarazione di buttiglione, secondo cui l'aids dimostra che la chiesa ha ragione nel permettere soltanto la monogamia eterosessuale. un vero peccato per voi che esistano le lesbiche, per le quali il pericolo di contagio mi risulta sia inferiore agli eterosessuali...

    "Un saluto a tutti."

    buon medioevo.

    RispondiElimina
  13. Chi l'avrebbe mai detto che un giorno mi sarebbe piaciuto un anonimo? :))

    RispondiElimina
  14. Anonimo mi ha preceduta :)

    Quello che vorrei chiedere a Imbo è: quando tu dai a ME della deviata, della pervertita e dell'essere inferiore non aizzi odio?
    O vale solo quando lo fanno con te mentre io posso essere picchiata e lasciata a morire in un fosso?

    RispondiElimina
  15. @imbo: grazie. Malato e pervertito mi ci avevano già chiamato: "illuminato" proprio mi mancava.

    Comunque, ciccio, le chiacchiere stanno a zero: io resto dell'opinione che quelle scritte lì su sono idiozie. Del resto le mie idee secondo la Chiesa sono se va bene allucinazioni, se non roba ispirata direttamente da satana in persona. Bene, chi se ne frega. Pari e patta. Detto questo, di sicuro non contesto il tuo sacrosanto diritto di vivere la tua vita come minchia ti pare: ma comincio ad averne leggermente le palle piene di essere circondato da gente così sicura di sapere qual è il mio bene. E in più, ripeto, trovo particolarmente nauseante che mi vengano pure spacciate come principi di (vera) libertà senza neanche quel minimo di onestà di chiamarle per quel che sono. Illuminato proprio non sono, ma il senso dell'olfatto almeno ce l'ho ancora sviluppato.
    Ti suona arrogante? Mi dispiace, ma non ci perderò certo il sonno.

    E qui chiudo, che non mi piace litigare sui blog altrui.

    RispondiElimina
  16. Roba da gay-pride...
    Va beh, contenti voi...
    Io me ne torno nel mio medioevo.

    RispondiElimina
  17. Guarda che "roba da gay pride" non mi offende. Offende di più "ladro", "assassino", "bancarottiere", "cei"... E a proposito di orgoglio, sono molto orgoglioso di avere anche amici gay e di essere accettato da loro. E' triste piuttosto pensare che possa essere interpretato come un'offesa. Mandami una cartolina dal Medioevo che non ci sono mai stato :)

    RispondiElimina
  18. @anonimo-> mi spiace che la puntuale replica, con gente del genere, sia del tutto inutile.

    @marino-> non si può mai dire, in effetti.

    @leilani-> certo che è così, non lo sapevi? ;-)

    @andrea-> figurati, fai pure. :-)

    @imbo-> eccolo, finalmente riesce a fare la figura del disinvolto, lo squadrista qua...

    @marino2-> Ben detto.

    RispondiElimina
  19. Capìtelo, signori, è ancora sconvolto da quel giorno in cui sentì dire che volevano eliminare il Limbo! Sono momenti brutti, neh!

    RispondiElimina
  20. "Io me ne torno nel mio medioevo."

    bene, ma ricordati che nel medioevo non si votava, quindi alle prossime elezioni non recarti al seggio cosi eviti di rimandare in parlamento mastella, casini, buttiglione, la binetti, bobba, e tutta l'allegra combriccola di fondamentalisti.

    RispondiElimina
  21. Ah, io amo tutto ciò che è "moralmente disordinato". Poi sono anche divorziata.
    Capriccioli, vedi di non farti leggere da pessimi soggetti par mio. ;-)

    RispondiElimina
  22. Imbo, io ho studiato dalle suore e, per anni, ho frequentato chiese e parrocchie.Ho conosciuto ottimi sacerdoti, non lo nego, ma anche tanti furbacchioni, più uno che, con me, "ci ha provato".
    Ma non è con il piccolo sacerdote che fa il suo lavoro nelle parrocchie, che me la prendo, bensì con i capibastone, con le alte sfere, con coloro che suscitano, muovono, influenzano, condannano, dettano legge. Combatto quel mondo perchè lo conosco.

    RispondiElimina
  23. @ limbo ( ma non era chiuso ? )
    ..solo una sana ed inconsapevole libidine salva i giovani dallo stress e dall'azione cattolica...(Zucchero fornaciari)

    RispondiElimina
  24. Vedo che qui si è aperto un "forum". Imbo, io sono una "educatrice" ma non seguo i dettami ... Dio mio, andrò all'inferno? Dio mio, ma ci pensi ... tutti quei poveri ragazzi nelle mani di una che non si scandalizza e moralmente potrebbe non essere irreprensibile se a "giudicare" fossero i Bagnasco di turno ... Com'è cambiato il mondo vero?

    RispondiElimina
  25. @marcoz-> giornataccia, in effetti...

    @anonimo-> proprio un'allegra brigata eh?

    @dyotana-> ecco, vaglielo a spiegare...

    @illibertario-> :-D

    @giulia-> dove andremo a finire, di questo passo?

    RispondiElimina
  26. Ragazzi... con gente come imbo, discutere è inutile. Non capiscono. Non si accorgono di quello che dicono. Per loro non basta, ad esempio, dire la balla che gli omosessuali sono pervertiti. Ritengono che fare pressioni sui politici affinché non vengano presi provvedimenti legislativi a favore degli omosessuali sia un semplice modo di esprimere un'opinione.
    Allora, lo sarebbe anche se noi facessimo pressione affinché venga proibito di professare il cristianesimo.
    In che modo non impedisci ai gay di fare quello che vogliono, imbo, se non lasci che la loro unione possa essere giuridicamente riconosciuta?

    RispondiElimina
  27. Da tutti i vostri commenti ho capito una cosa, e vi ringrazio per questo:
    per credere di avere un cervello più aperto e progredito degli altri, basta farsi aprire il c...
    Che lezione di vita!

    RispondiElimina
  28. Vabbè, se permettete cerco di tirare un po' di somme. Mi pare di poter affermare senza troppa approssimazione che il nostro amico è soggetto ad alcune lievi ossessioni che si esplicitano nella scrittura (e forse anche nella pronuncia) di importanti e illuminanti parole chiave che ne svelano forse desideri repressi e inconfessabile (è solo un'ipotesi). Eccone alcune estrapolate dagli interventi fin qui pubblicati:
    carne
    paraculo
    pervertiti
    deviati
    rapporti sessuali
    gay pride
    farsi aprire il c...
    Mi tornano in mente i toni di certi interrogatori riportati nel Malleus Maleficarum (il manuale dell'inquisitore) nei quali solerti frati domenicani si riempivano finalmente le bocche dei più orrendi insulti per indurre le "streghe" alla confessione.
    Chiamare assassino la propria vittima è sempre stato liberatorio...

    RispondiElimina
  29. Gentile Imbo,
    debbo constatare con dispiacere che ella si ostina a rivolgersi agli altri in modo sempre più grossolanamente offensivo, con battute di pessimo gusto, intrise del più becero razzismo.
    Detto questo, le comunico che di qui in avanti provvederò a cancellare dal mio blog ogni suo commento a questo e ad altri post: da queste parti la sua presenza non è gradita. Vada a insozzare i blog altrui: questo è il mio, e non tollero che un burino qualsiasi, quale ella dimostra di essere, lo riempia delle sue sconcezze.
    Quindi sciò, aria.
    Quanto ai suoi eventuali prossimi commenti, che, lo ripeto, cancellerò da casa mia, mi sarò cosa gradita, se e quando ne avrò voglia, ricavarne uno o più specifici post, onde mostrare a tutti di che pasta siano fatti individui della sua risma.

    RispondiElimina
  30. La vera fonte ispiratrice del Catechismo di Ratzinger, a mio parere, è questa: http://www.gutenberg.org/etext/16920

    Ne riporto una argomentazione curiosa riguardante la fornicazione: "Sacra Scrittura: I. ai Corint. 6. 9. «Sappiate che nè i
    fornicatori, nè gli adoratori d'idoli
    , nè gli adulteri, nè i
    segretamente incontinenti, nè i sodomisti possederanno il regno di
    Dio.»

    Ora per quanto riguarda gli adoratori d'idoli, vale a dire cioè chi pratica il culto delle immagini o artefatti che simboleggiano Dio (pitture, sculture, etc.), la Chiesa ha provveduto ad eliminare una bella fetta addirittura del primo comandamento, in occasione del secondo concilio di Nicea del 787, il quale nella versione originale recitava: "Il Signore disse: 6 Io sono il Signore, tuo Dio, che ti ho fatto uscire dal paese di Egitto, dalla condizione servile. 7 Non avere altri dei di fronte a me. 8 Non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù in cielo, né di ciò che è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra. 9 Non ti prostrerai davanti a quelle cose e non le servirai. Perché io il Signore tuo Dio sono un Dio geloso, che punisce la colpa dei padri nei figli fino alla terza e alla quarta generazione per quanti mi odiano, 10 ma usa misericordia fino a mille generazioni verso coloro che mi amano e osservano i miei comandamenti". Il che è stata cosa buona e giusta: ha permesso a Michelangelo di lavorare e a noi di contemplare le sue opere.

    Non resta che aspettare un prossimo concilio vaticano, forse nel 2787, che sovverta ulteriormente qualche frase della Bibbia, in modo che anche i cattolici possano contemplare, come natura insegna, la bontà della fornicazione.

    RispondiElimina
  31. Da tutti i vostri commenti ho capito una cosa, e vi ringrazio per questo:per credere di avere un cervello più aperto e progredito degli altri, basta farsi aprire il c...Che lezione di vita!

    Allora non sei solo ottuso: sei anche volgare, triviale e banale.

    RispondiElimina
  32. @leilani: mannò, dai - è solo una persona semplice ;)

    RispondiElimina
  33. @ andrea: diciamo pure elementare va :D

    RispondiElimina
  34. Volevo rassicurare ratzinger, maggiore responsabile del catechismo, che i miei atti omosessuali sono ordinatissimi: hanno luogo sempre e solo col mio compagno, avvengono in camera da letto (qualche volta sul divano ma è scomodo), sono preceduti da un bidet e seguiti da una doccia. I vestiti sono posti ordinatamente su una sedia accanto al letto ed animali o oggetti non sono coinvolti nella pratica.

    RispondiElimina
  35. @Imbo
    Io ho frequentato la chiesa per 18anni, sono stata nell'ACR per 12 anni e andavo a messa tutte le domeniche.

    Pensavo che la chiesa sbagliasse a vietare il matrimonio omosex ma mi dicevo "chissene tanto gli omosessuali sono 4 gatti!".
    Poi la svolta.
    Il mio migliore amico,un ragazzo timido a cui volevo bene come un fratello,che era così gentile,che quando ci si incontrava al bar e l'argomento verteva su "quanto era porca quella che mi sono fatto ieri" non rideva come gli altri,mi raccontò della sua prima delusione d'amore.
    Era stato con 1 ragazzo che lo aveva ferito[come succede sempre a qualsiasi adolescente che fa le prime esperienze sentimentali, maschi o femmine che siano] e rividi in lui la 16enne che ero stata,presa in giro da quel ragazzo che voleva portarmi a letto...andando avanti con le "confidenze" mi raccontò di tutte le discriminazioni che subiva e mi fece conoscere quel suo mondo...
    Non ho mai avuto niente contro gli omosessuali ma da quel momento la mia "indifferenza" si trasformò in lotta a fianco di questo amico,cercai di non farlo sentire "diverso",andai con lui ad amsterdam a visitare l'Homomonument,la prima volta che volle andare alla discoteca gay lo consigliai come vestirsi e lo accompagnai,firmai petizioni,iniziammo a fare shopping assieme...

    Io ti dirò,con lui ho dormito molte volte nello stesso letto,siamo andati fino ad amsterdam in autobus passando per dusserdolf,lo conosco come le mie tasche e ti posso assicurare che non c'è un pizzico nemmeno microscopico della "perversione" che gli vorresti cucire addosso.
    Tanto più che a 22 anni ancora sta "aspettando la persona giusta" per concedersi a lui,cosa che non ritrovo in nessun'altro ragazzo o ragazza che conosco fra le mie ex conoscenze della parrocchia.

    Spero che nel medioevo in cui vivi le cure per il vaiolo e la peste bubbonica non siano ancora arrivate...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post