Il coglione del sabato pomeriggio

Oggi pomeriggio ero a guardare la partita di calcio di mio figlio (quello grande) quando Bleek mi ha chiamato avvertendomi che un tizio, senza neanche il buon gusto di firmarsi, continuava a mettere su post lunghi una quaresima, a rotta di collo e uno dopo l'altro, utilizzando l'account "Scriviconmetil". Dopo qualche telefonata, cui sono seguiti una complicata redistribuzione dei poteri amministrativi sul blog, e quindi l'intervento dello stesso Bleek e di Allegra (ché io ero fuori e pertanto fisicamente impossibilitato a mettere le mani su un pc), è stato finalmente possibile rimediare, cancellando quei post e disattivando l'account che dava la possibilità a chiunque di scrivere da queste parti: il tutto, evidentemente, allo scopo di evitare che a causa di un solo coglione -per giunta anonimo- il blog diventasse inutilizzabile per tutti. Mentre ringrazio sentitamente il nostro amico per la rottura di palle pomeridiana che ha deciso di regalarci, e per avermi di fatto costretto a precludere a tutti gli altri la possibilità di continuare a scrivere qua dentro, vi comunico che alla fine la squadra di mio figlio ha vinto 5-4, soffrendo un po' nei minuti finali. Mi conforta il fatto che è stato comunque meglio trascorrere il sabato pomeriggio così, che scassando il cazzo nei blog degli altri. Saluti.

Questo post è stato pubblicato il 18 aprile 2009 in . Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

13 Responses to “Il coglione del sabato pomeriggio”

  1. Complimenti alla squadra di tuo figlio! La notizia più importante è quella ;)

    RispondiElimina
  2. Le teste di cazzo esistono al mondo, e purtroppo non possiamo farci niente...

    Complimenti per la partita di tuo figlio :D

    RispondiElimina
  3. Poteva succedere di peggio: chi entrava con l'account scriviconmetil poteva modificare o cancellare tutti i post precedenti inviati da altri con tale account.

    Per fortuna l'idea non è venuta a nessuno, ma se riattivi quell'account prima o poi potrebbe accadere.

    Se vuoi aprire agli "esterni" puoi far diventare collaboratore del blog chi te lo chiede, allungando la lista in alto a destra di coloro che "scrivono su questo blog".

    RispondiElimina
  4. L'account scriviconmetil, per fortuna, non aveva accesso da amministratore. Poteva solo inserire post, non modificare quelli esistenti.

    RispondiElimina
  5. Certo, non era un account da amministratore ma permetteva di modificare o cancellare tutti i post inviati da altri usando tale account.

    Io l'ho usato: così come dopo aver inviato un post ho potuto modificarlo avrei potuto modificare o cancellare anche quelli inviati da altri che sono entrati come scriviconmetil.

    RispondiElimina
  6. Che ci devi fà? la mamma dei cretini è sempre incinta. ma come si dice...la libertà è anche rischiosa...

    ma quindi ora non sarà più possibile a chiunque di partecipare alla compilazione del blog? su questo vi invito a meditare e a rimediare...
    chiudere i lcanale della partecipazione generalizzata per colpa di un fesso è un peccato, è un po' come dargliela vinta... inventiamoci un rimedio.
    Lisa

    RispondiElimina
  7. Quel sistema è troppo rischioso. Tra l'altro l'account scriviconmetil è collegato a una e-mail, che potrebbe usata in modo improprio da qualche malintenzionato.

    Se si vuole aprire gli esterni si può dare lo status di collaboratore a chi lo richiede. Così ciascuno usa un suo account.

    RispondiElimina
  8. meglio sarebbe creare un form con cui uno può mandarti un articolo e poi tu decidi se pubblicarlo o meno

    RispondiElimina
  9. Urca: a me non lo scassi da tanto...

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Bislacca.. lo sai vero che può essere frainteso il tuo commento? si... vero?

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post