L'importante è partecipare

Io non so se Dio esiste, ma se non esiste ci fa una figura migliore.
(Stefano Benni)
Questa sofferenza che il Signore ha voluto che in questa Settimana Santa in qualche modo anche loro partecipassero, diciamo così, alla sofferenza della sua passione: leggere i misteri di Dio sarebbe molto difficile, cari amici; leggere i misteri di Dio è molto difficile, e vogliamo vedere anche in questo, cari amici, anche in questa tragedia, vogliamo vedere qualcosa di, non so come dire, qualcosa di positivo. In fondo il Signore, quando ci fa partecipare delle sue sofferenze, è perché lo faccia anche partecipare della gloria della sua resurrezione.
(Don Livio Fanzaga, Direttore di Radio Maria)
Qua l'audio originale dell'intervento

Questo post è stato pubblicato il 09 aprile 2009 in ,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

79 Responses to “L'importante è partecipare”

  1. Amico... se rispondo ci chiudono il blog...

    RispondiElimina
  2. Eh, sono proprio invidiosa. Beati loro.

    RispondiElimina
  3. La potenza di dio: c'è chila vede nel sole, nel vento, nei mari e nei monti. Niente da dire. Ma perchè non vederla anche nel terremoto d'Abruzzo o nei bubboni della sifilide? Non per essere pessimista, neh? Solo per par condicio. Anch'io preferisco la maestosità della natura ai terremoti e alle malattie.

    RispondiElimina
  4. Credo che sarò censurato, ma secondo me a questa gente ci starebbe bene un pugno sui denti e un calcio nei coglioni, contemporaneamente, così li rendiamo partecipi delle sofferenze del loro signore.
    Amen

    Lorenzo

    RispondiElimina
  5. grazie signore grazie
    grazie signore grazie
    grazie signore grazie
    graaaazieee

    RispondiElimina
  6. Non è possibile! Non è può avere detto una cosa simile, ditemi che non è vero

    RispondiElimina
  7. Purtroppo c'è la registrazione a dimostrarlo... Incredibile, ma vero.

    RispondiElimina
  8. Quest'uomo è pazzo. Basta andare su YouTube e sentire cosa dice sugli atei, o sull'evoluzionismo.

    Questo intervento sul terremoto in Abruzzo è semplicemente abominevole. Cioè, il suo dio buono e misericordioso avrebbe fatto un favore a questa gente rendendola partecipe della sua passione? Io un dio del genere (se esistesse) lo manderei volentieri a quel paese.

    RispondiElimina
  9. Che pezzo di merda 'sto cerebroleso di un prete ...
    potevo dirlo vero?!
    Tanto lui ha affermato di peggio...

    RispondiElimina
  10. L'unica scusa di Dio è quella di non esistere

    Non mi ricordo dove l'ho letta, ma è l'unica cosa che mi sento di rispondere a cotanta dimostrazione di necrosi cerebrale.

    RispondiElimina
  11. Non ci trovo nulla di sorprendente né di nuovo. Che vi aspettate da una religione che venera come simbolo sacro una funerea sculturina di un tizio atrocemente torturato a morte?

    RispondiElimina
  12. Il miracolo di Dio è l'intelligenza REGALATA all'uomo; l'errore di Dio è ... non averla condizionata al bene !

    RispondiElimina
  13. Ciao, da me qualche contatto per gli aiuti ai terremotati.
    Un abbraccio e Buone feste!

    RispondiElimina
  14. io lo dico e lo penso...ma che stronzo di prete...se c'è un dio è bene che non mi faccia morire..perchè ho tante cose da dirgli

    RispondiElimina
  15. vorrei dare un po' di sofferenza a don livio, che cosa posso fare?

    RispondiElimina
  16. @ Lorenzo
    In questo blog non si censura nessuno. MAI.
    Figuriamoci un commento come il tuo, che sottoscriveremmo tutti.

    RispondiElimina
  17. Mi spiace dovermi contenere non volendo creare problemi al blogger... mi limito ad un sentito "che tristezza"

    RispondiElimina
  18. in genere si manifestava sottoforma di fenomeni naturali distruttivi solo nell'antico testamento e solo quando l'umanità faceva delle cazzate non indifferenti (diluvio universale ecc).

    Se devo scegliere di partecipare alla sofferenza della passione di cristo (cosa che non vorrei fare)
    prenderei una sparachiodi con relativi chiodi del 200mm e la farei provare a loro la stessa esperienza che ha provato il signore :)

    RispondiElimina
  19. La dichiarazione appena lasciata dal direttore di Radio Maria è la dimostrazione della pochezza dei religiosi in tutto, soprattutto dal lato teologico (poi criticano il fatalismo musulmano); quello umano è da dimenticare. Dio ha "creato l'uomo a sua immagine e somiglianza": quindi, autonomo e responsabile verso se stesso e le cose; insomma meglio di un cane da tenere a guinzaglio o un bambino da tenere con l'imbracatura. Il dolore se c'è fa parte della vita anzi della natura e della condizione umana; Cristo ha chiesto di essere scansato dal dolore perchè la condizione umana è quella di vivere e di desiderare le gioie dell' esistenza. Il dolore di Cristo poi, è un fatto Suo Personale, una Sua scelta di generosità. Vorrei continuare ma, credo di annoiare; spero solo di difendere Chi credo.

    RispondiElimina
  20. Ripeto sottovoce, da cristiano e da prete, quello che ho scritto in altri blog, cioè che Gesù è morto in croce perchè l’uomo non fosse più messo in croce da altri uomini, ha perdonato perchè ci perdonassimo, ha subito di tutto perchè noi non lo subissimo di più, si è fatto ateo perchè l’uomo non dovesse più esserlo.

    No, Gesù non sorride dal Paradiso guardando a questo inferno. Gesù è in questo inferno a soffrire accanto a chi soffre, con tutti quei cristiani che in questi momenti si stanno dando da fare in tanti modi. In Abruzzo e nei tanti inferni che non sono mai sotto i riflettori.

    Scusate la lunghezza del post, ma voglio bene alla Chiesa ed al mondo, e quel che sento in giro non rappresenta, sempre, come la Chiesa vuole essere ed è nel mondo…

    RispondiElimina
  21. ... e poi mi chiedono perchè bestemmio in continuazione...

    RispondiElimina
  22. dio ha dato agli uomini la parola e l'intelligenza x distinguerli dagli animali,peccato si sia dimenticato di don livio

    RispondiElimina
  23. Gran pezzo di bastardo vorrei vedere te sotto le macerie! Spero che Dio ti fulmini!!

    RispondiElimina
  24. Preghiamo tutti insieme perchè una fortuna simile capiti anche all'imbecille che ha detto quelle cose...

    RispondiElimina
  25. Non è da Dio l'opera di una catastrofe come il terremoto d'Abruzzo. Diverso è dire quello che padre Livio ha detto: Dio permette il male; Dio sa trare il bene anche dalle cose più brutte e dagli Olocausti... ricordate? La Passione di Cristo è permessa da Dio per sperimentare la sofferenza umana e non viceversa. Se questo evento produce conversione e salvezza... allora si vedranno le opere di Dio. Basta aprire la nostra mente al Suo dono e alla fede che ci rende tutti veri uomini e non misere bestie dotate di intelligenza. Auguri a tutti e pregate per chi soffre, Fabrizio.

    RispondiElimina
  26. o don Livio Fanzaga, ma se il tuo caro signore invece che su quelle povere persone faceva venire il terremoto su quella moglie del maiale della tu mamma forse era meglio: cosi' quelli erano salvi e voi stavate tutti quanti contenti a partecipare alle festività pasquali... Ma Vaff............!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    e poi si deve credere a certa gente della chiesa!!!!!

    RispondiElimina
  27. sto leggendo un libro, intitolato INDAGINE SUL CRISTIANESIMO, piu lo leggo e piu capisco la strumentalizzazione fatta dalla chiesa nei secoli passati,enunciando dogmi di dubbia provenienza, creando una religione castrante psicologicamente nei confronti dell'uomo; pertanto non mi meraviglio della bassezza culturale espressa da questo "uomo di dio" (ci vuole molto coraggio a definirsi "uomo di dio").
    Secondo il mio parere questo "uomo" dovrebbe verificare di aver collegato la bocca al cervello prima di parlare...

    RispondiElimina
  28. Chi è senza peccato scagli la prima pietra...
    Riflettete...pregate!

    RispondiElimina
  29. Ma non e' che ci voglia poi un intelligenza estrema a capire che non e' Dio che manda terremoti e catastrofi(e anche la morte) ma e' la terra e la natura che son fatte cosi'.Io son un credente con le mie convinzioni e i miei dubbi, ma come si fa' a imputare a gesu' cristo che dona la sua vita per amore fino alla morte una catastrofe naturale???? E' una contraddizione !!!credo che Dio non voglia la sofferenza e il dolore ma l' amore generoso e gratuito anche quando l 'amare comporta il soffrire.Perche' forse due genitori non mostrano amore ai figli anche e sopratutto quando questi li fanno soffrire per i piu' svariati motivi? Quindi per me Dio non e' vendicativo anzi..E' la natura che e'fatta cosi

    RispondiElimina
  30. Ecco, vallo a raccontare al nostro amico che dirige Radio Maria...

    RispondiElimina
  31. Scusatemi, ma a furia di sentir decantare Cristo e la sua sofferenza per salvare l'uomo non posso fare a meno di riflettere su cosa questo salvataggio abbia significato. Si vola alto, ma si dovrebbe stare con i piedi per terra. Mi domando:
    MA DA COSA DOVEVA SALVARE L'UMANITA'????

    Non l'ho ancora capito.
    Se si tratta del peccato originale allora la questione diventa grottesca. Perchè o si crede ad Adamo ed Eva o il peccato originale è la conoscenza.
    In entrambi i casi è una minchionata.

    Ma supposto che Cristo ci abbia salvati e che quindi non abbiamo più addosso sta contaminazione da peccato originale, cosa è cambiato per l'umanità da allora? Perchè i cristiani si considerano peccatori e chiedono la grazia e il perdono?
    Ma qualcuno si è mai accorto della differenza? E se Cristo fosse stato spedito all'ergastolo, cosa sarebbe dovuto cambiare?

    Basta con sta storia del sacrificio e della crose. Non è nemmeno buona per i bambini.

    RispondiElimina
  32. MA PERCHè STA RADIO MARIA NON LA CHIUDONO CHE OGNI VOLTA CHE X SBAGLIO LA CLICCO MI TOCCO LE PALLE ?

    RispondiElimina
  33. E' terribile! ma dopo aver avuto la sfortuna di conoscere dei ciellini non mi stupisco più di niente, questa gente vive nella beatitudine, qualunque cosa accade è la volontà di Dio, nel bene e nel male, l'unica loro responsabilità è "stare a guardare il destino, cercando di capire cosa il Signore vuole dirci, la sofferenza è Divina e la morte la cosa più bella della vita", provo un'immensa rabbia e come Bleek se dovessi esprimere tutto quello che penso...addio blog.

    RispondiElimina
  34. Se fosse un laico sarebbe un pazzo. Ma ... Visualizza altroè un religioso e questo vuol dire che PER DEFINIZIONE tutto ciò che succede è volontà del Signore. Questo concetto è tipico di diverse religioni, prime fra tutte quella cristiana e quella islamica (se Allah lo vuole). Per cui, sebbene da agnostico non lo condivida e da cittadino lo ritenga poco appropriato in questo momento, è un commento coerente con la fede di queste persone. Forse è per questo che NON sono religioso, ovvero, conoscendo bene la Bibbia e in parte il Corano e altre religioni, mi rendo conto che l'osservaza di certi principi non integralista ma semplicemente "fedele", in effetti porta a queste posizioni.

    RispondiElimina
  35. Dio è giusto.
    Gesù si è sacrificato per l'umanità ed era un tipo veramente tosto.
    Don Livio e tanti altri come lui sono dei coglioni.
    La faccenda si risolve da sè.
    Questi sono i preti che fanno scappare la gente dalla chiesa.

    RispondiElimina
  36. @Riccardo Il peccato originale è la conoscenza e questo la dice lunga sul rapporto fra Chiesa e Scienza. Non è un caso che nel nostro paese Darwin sia quasi uno sconosciuto... Ma pensateci bene: Dio crea un paradiso dove unico obbligo dell'uomo è l'ignoranza, una mancanza così totale della consapevolezza di ciò che si è che il leone e l'agnello vivono insieme. Un mondo di ebete beatitudine la cui unica oppoertunità di fuga è il peccato. Direi che ci si potrebbe divertire per decenni ragionando sui significati reconditi di questa metafora...

    RispondiElimina
  37. Tutta questa rabbia è segno che Don Livio ha colpito nel segno... come sempre.

    RispondiElimina
  38. Siete i soliti demagoghi. Magari fratelli o cugini dei n ullafacenti dei Centri Sociali e dei Blak Blog "et alia consimila".
    Ovvero feccia della società.
    anco

    RispondiElimina
  39. Ma non si può denunciare quest'uomo?? Vorrei ricordare a tutti che Radio Maria non è la radio ufficiale del Vaticano (anche se da esso stra-finanziata), dunque risponde alle leggi dello Stato italiano.

    RispondiElimina
  40. Oddio, anco, siete così divertenti... Se non ci foste bisognerebbe invertarvi.

    RispondiElimina
  41. Grazie, Anonimo delle 16.42, lei mi ha fatto ridere di gusto. Davvero.

    Stia bene

    RispondiElimina
  42. Anonimo delle 16.42: VERGOGNATI!Tu e quelli come te, buona giornata di pace e serenità. ma vaff...

    RispondiElimina
  43. per anonimo delle 16.42...in un viaggio in india mi e venuta una diarrea bestiale..ho pregato dio che me la facesse passare,risultato:niente!..poi mi sono recato in un tempio induista portando doni a ganescha (il "dio" più conosciuto della religione indù)due ore dopo fine della diarrea!! a chi credere? chi pregare?

    RispondiElimina
  44. Non voglio fare l'avvocato del diavolo. non sono credente, soprattutto non credo nella chiesa cattolica. ma per i cattolici la morte è una rinascita, è la vera vita, è il ricongiungimento col loro dio. sacrificare la propria vita, o soffrire, per il cattolico è avvicinarsi alla dimensione ultraterrena e soprattutto ripercorrere il cammino di gesù verso la salvazione. ergo... quel portatore di saio a modo suo ha ragione...
    Romi

    RispondiElimina
  45. Io non comprendo come la superbia
    porti l' Uomo a tanto. Di Divinità
    ne abbiamo tante ma il Creatore
    Eterno Dio Padre Onnipotente Onniscente .... , è uno solo e
    solo i Puri parlano con lui, non
    sono quelli del vangelo.
    Tutti sono liberi di esprimere un
    pensiero, ma alcuni se hanno un pò
    di sensibilità in più sarebbe meglio in questi momenti.
    Per quanto riguarda il terremoto
    la risposta la si ha volgendo lo
    sguardo alle divinità o poteri
    forti. Io mi chiederei perchè lo
    ha permesso ? Qui non ho risposta.

    RispondiElimina
  46. Tanti morti e sto bastardo vive.
    Perche?

    RispondiElimina
  47. nessuna cultura può vivere se cerca di essere esclusiva.....Gandhi

    RispondiElimina
  48. @ Anonimo delle 16.52

    Se per "segno" intendi "il più basso livello di decenza umana" allora concordo con te.
    Da tanti anni ha il primato del disgustorama radiofonico.
    Io non mi ritengo giudice di nessuno ma personalmente Livio Fanzaga è un uomo che mi procura disgusto.
    Non per il dio in cui crede ma per l'ignominia delle sue parole e per il disprezzo per chi non è allineato alle sue teorie.
    Una pesona verso la quale mi risulterebbe difficile tenere alto il mio livello di civiltà evitandomi di sputargli in bocca, tanto per riempirla di contenuti migliori di quelli che ne estrae.

    Saluti.

    RispondiElimina
  49. ma perchè sto pezzo di merda non lo va a dire direttamente agli sfollati invece di nascondersi dietro e dentro una radio? glielo fanno venire in culo il terremoto!!!!!!!!! E il papa? manda l'olio santo??!!!!!!!! e che cazzo ci fanno gli sfgollati co l'olio santo? perchè non manda i soldi, tutti quei soldi che si ruba agli italiano non pagando le tasse!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  50. Ormai delle uscite degli uomini della Chiesa non mi stupisco più, ma queste parole sono veramente indecenti!
    Ma un terremoto in vaticano mai!

    RispondiElimina
  51. Se rispondo mi censurano...
    Ma come si fa a dire una cosa simile?
    Si vergogni... e non posso dire altro.
    Vada a nascondersi lui e la sua c***o di radio (scusate ma mi è scappata).
    E così secondo questo pretonzolo Dio rende partecipi alla passione con il terremoto?
    E al prete un grandissimo augurio: gli cadessero i coglioni e cadesse lui mentre si china a raccoglierli

    RispondiElimina
  52. don livio, caro amico...allora facciamo così...visto che le persone colpite dal terremoto sono fotunate (e infatti noi tutti vorremmo essere al loro posto, te x primo con la carità cristiana che evidentemente ti contraddistingue)la prossima volta, per il tuo bene e per la tua felicità, gradirei che il terremoto colpisse la città del vaticano...così anche voi preti potrete finalemte avvicinarvi alla sofferenza di dio ed essere fortunati come gli altri.

    RispondiElimina
  53. ma che testa di cazzo....doveva venire a casa sua il terremoto!!!!!!

    RispondiElimina
  54. don livio, caro amico...allora facciamo così...visto che le persone colpite dal terremoto sono fotunate (e infatti noi tutti vorremmo essere al loro posto, te x primo con la carità cristiana che evidentemente ti contraddistingue)la prossima volta, per il tuo bene e per la tua felicità, gradirei che il terremoto colpisse la città del vaticano...così anche voi preti potrete finalemte avvicinarvi alla sofferenza di dio ed essere fortunati come gli altri.

    RispondiElimina
  55. da quanto ho letto beh avete ragione tutti..sia chi crede e chi non crede!la fede se si ha non ha bisogno di spiegazioni se non si ha nessuna spiegazione è possibile!!io ho fede ma non da estremista come "quel prete di RADIOMARIA" che secondo me andrebbe seriamente curato..non dal curato..ma dallo psichiatra!!ragazzi che posso dire..quando succedono certe cose anch'io vado in crisi!!ho perso l'unico fratello a 36 anni con 3 figli piccoli..ma ce l'abbiamo fatta sono cresciuti bravi ragazzi sposati..io che credo ringrazio DIO anche se per un pò di anni non ho pregato!!un bacio a tutti

    RispondiElimina
  56. Scrivo da anonimo perchè ho paura di voi blogger .Non vi perdete mai l'occasione di prenderci a calci nei coglioni e pugni nei denti.
    Vi dò un consiglio fatevi visitare da uno psicoveterinario, siete frustrati.
    Ogni pretesto è buono per poter tirar fuori il male che c'è in voi

    RispondiElimina
  57. Claudio (alias Crowley)9 aprile 2009 18:02:00 CEST

    Rispondo a Don Luca:

    come uomo di chiesa lei ha preso le distanze dall'affermazione di don Livio. Come può un prete, che dovrebbe essere un buon cristiano, pensare così?
    Se Dio è amore come può essere fonte di morte e sofferenza?

    RispondiElimina
  58. per anonimo delle 17.15
    è vero l'onnipotente per voi è uno solo tanto è vero che solo le RELIGIONI con un'unico onnipotente hanno fatto guerre e massacri smentiscimi se puoi!

    RispondiElimina
  59. Abberrante, sconvolgente, da vomito!!! Eugenia

    RispondiElimina
  60. Dopo un lungo dibattere e cercare insieme, conclusero che i guai vengono bensì spesso, perché ci si è dato cagione; ma che la condotta più cauta e più innocente non basta a tenerli lontani; e che quando vengono o per colpa o senza colpa, la fiducia in Dio li raddolcisce, e li rende più utili per una vita migliore, Alessandro Manzoni, I Promessi Sposi, XXXVIII, 448-553; forse era questo il senso autentico cristiano delle parole di padre Livio

    RispondiElimina
  61. @anonimopauroso delle 17.59: tremate, tremate le streghe son tornate! Volevo tranquillizzarti perchè lo stesso Padre Livio ieri mattina durante la rassegna stampa delle ore 9.00 ha detto che nelle zone terremotate esiste una casa che in mezzo alla distruzione non ha nemmeno una crepa e lo sai qual'è il motivo? dentro c'è una statuetta della Madonna di Mejugore. Procuratene una e vedrai che non ti succede niente ...

    RispondiElimina
  62. Ho vissuto per gran parte della mia vita lontana dal Signore, da Maria e da tutta la chiesa. Ora che ho conosciuto la casa del Signore, non voglio più andare via e mi tormento perchè mi chiedo come abbia fatto a vivere per quasi 30 anni senza la fede. Non dobbiamo perdere tempo a giudicare i sacerdoti, la chiesa...dobbiamo pregare per loro perchè sarà il Signore a giudicare il loro operato in terra. Qualcuno parla di una statuetta con un tizio in croce. Quel tizio si chiama Gesù e se solo sapeste quanto ci ama, capireste ogni suo segnale. Qualunque esso sia. Un terremoto, un sole che pulsa, una statuetta che piange...Dio ci chiama, dobbiamo solo rispondergli.

    RispondiElimina
  63. Cara Daniela

    Non so quale sia stata la “luce” che ti ha illuminato la via della fede e sono felice ed alla stesso tempo invidioso per la tua scoperta in mezzo alle tante “tenebre” che avvolgono questo mondo.
    Di certo non sono le parole di quest’uomo che non rispetta ed ha pietà per l’altrui tragedia.
    Né tantomeno la sfacciata opulenza di una chiesa che tutto mostra fuor che l’Umiltà e la Povertà terrena del Suo Signore.Troppo lontani sono la maggior parte di questi uomini di chiesa dall’ultimo derelitto di questa terra,che il Signore ha detto essere colui che è più vicino a Se, perché possano solo permettersi di parlare in Suo nome senza cadere nell’ipocrisia e talvolta,come in questo caso, nella bestemmia.

    RispondiElimina
  64. Risposta all'anonimo dei "Black Blog"...
    grazie, una sana risata ci serviva.

    Risposta all'anonimo che non si firma per paura di noi blogger sempre pronti a dare calci nei denti... ma figliolo, di cosa ti preoccupi, se calci nei denti riceverai sarà per volontà di Dio... e poi ti starà vicino...

    RispondiElimina
  65. Ogni volta che ascolto questa radio mi domando se fanno finta di essere seri anche quando parlano di assurdita'.Solo delle menti molto semplici o distorte possono credere a dei cialtroni che parlano come se avessero visitato il paradiso e poi ce lo descrivono nei minimi particolari,o ci riferiscono della Madonna come se loro ci avessero parlato 5 minuti prima al telefono.
    Altro che Medioevo. Mandiamoli tutti a lavorare

    RispondiElimina
  66. Ma xchè invece di dire minchiate questo stronzo di merda non va a dare aiuto....
    Mi fanno schifo..

    RispondiElimina
  67. A me fan tanto ridere quelli che parlano di cristo della sua passione e del suo dolore e ci fan sopra i fraseggi.Bastrebbe studare un pò di astronomia ed egittologia per capire e scoprire che non è mia esistito(per come lo intende la bibbia)

    RispondiElimina
  68. Verrebbe da citare Germano Mosconi...

    RispondiElimina
  69. PENSIERI SPARSI:
    1) avete notato che ogni intervento dei preti termina con l'invito alla speranza? la speranza? campa cavallo! mai una certezza!
    2) l'olio santo? servirà a BEN friggere il pescato dell'Adriatico nei camping di Berlusconi!
    3) don livio? poveraccio che deve fare per campare!

    RispondiElimina
  70. se è vero che la morte, allontanandoci dalle sofferenze terrene, costituisce il passaporto per la beatitudine eterna, per la vicinanza al dio perfetto, buono, ed amoroso, perché il suicidio è considerato peccato mortale?

    RispondiElimina
  71. Rispondo all'anonimo del 9 aprile alle ore 22:06. Quando sentivo parlare i credenti della Madonna,di Gesù, della chiesa, anche io ero invidiosa e non riuscivo a capire come pregare, andare a messa potesse riempire il cuore di gioia. La mia "luce" è stata Maria. Lei, con il suo amore materno, mi ha fatto conoscere il Signore e la Chiesa. Lei, che piange per noi, soffre per noi, esattamente come soffre una mamma x il proprio figlio quando si droga,quando sta male, quando piange. In un' apparizione a Medjugorie Lei, guardando tutti i fedeli, ha detto: se sapeste quanto vi amo, piangerste di gioia. Se puoi, vai a Medjugorie o visita il sito ufficiale di Medjugorie e leggi, guarda i video dei veggenti,apri il tuo cuore veramente e la Madonna farà tutto il resto. Un caro saluto.

    RispondiElimina
  72. .....ho letto, non tutti i commenti...ed è vergognoso come esseri umani arrivino a tanta bruttura interiore; .....ma ,QUEL GIORNO non potrete sfuggire, e la VERITA', verra' incontro a tutti inevitabilmente....e sarà TROPPO TARDI!!!!!GRAZIE PADRE LIVIO!

    RispondiElimina
  73. 'mmazza, quanto è potente il lavaggio del cervello... (mi riferisco agli ultimi commenti qua sopra)

    RispondiElimina
  74. A Claudio(Alias Crowley):DIO non è fonte di morte e sofferenza:il peccato è la causa di esse!....e basta guardarsi un po' intorno;anzi, più vicino ancora!!!!!!! A Don Luca e a Daniela:siamo pochi, ma,come allora, sotto la Croce chi rimase? Per LUI io rimango!...e pensare che GESU ha sofferto per ognuno di noi, per tutti, anche per quelli che oggi continuano a crocifiggerlo,insultando (per dire poco!) chi coraggiosamente lo segue! Ora capisco quelli che dicono di essere dei discendenti delle scimmie!!! tutti delle cime per questo!!!

    RispondiElimina
  75. ....purtroppo i discendenti dalle scimmie non possono evolvere più di così!!!!! Questo è per quello sopra

    RispondiElimina
  76. Messaggio: pregherò per tutti quelli che sono lontani dal Signore e che si rifiutano di ascoltarlo. Prego e pregherò per tutti SEMPRE!!!

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post